Bancomat e carta di credito: ecco la truffa del Pin

Attenzione al vostro bancomat e carta di credito: è nata la truffa del Pin e in poco tempo rischiate di trovarvi con il conto svuotato.

Non sembra esserci davvero pace, almeno quando si parla di truffe, in questo caso nello specifico si parla dei bancomat e delle carte di credito: ad allarmare è infatti il dato pubblicato dalla Banca d’Italia, secondo cui nel 2021 ad essere arrivati sono stati circa 9900 esposti da parte dei clienti delle banche. E’ certamente un dato inferiore rispetto agli anni precedenti ma che in ogni caso non smette di creare della forte preoccupazione.

Truffa bancomat o carte
Bancomat, Notizie.com

Per essere ancora più chiari, ad aumentare sono le segnalazioni che riguardano le truffe online, con la specifica dei furti delle credenziali nel momento dei pagamenti digitali e quindi per quanto concerne anche il prelievo al bancomat o l’utilizzo delle carte di credito.

“Nel primo trimestre del 2022 il 18% degli esposti riguardano gli strumenti di pagamento, con un aumento dell’8% rispetto all’anno precedente” sono queste le parole di Bankitalia che in più di una occasione ha messo in allarme la cittadinanza e tutti gli utenti che magari non conoscono bene le procedure e che quindi possono essere più esposti o soggetti a truffe.

Truffa bancomat o carte: ecco come evitarle

Purtroppo, continua a diffondersi il problema che riguarda le truffe per tutti i clienti che fanno uso di bancomat e carte di credito o che comunque hanno a che fare con le transazioni online.

E quindi che cosa fare, ad oggi  è davvero impossibile rinunciarci, la cosa importante di cui tenere conto è quella di prestare sempre attenzione quando utilizziamo le carte, specialmente quando le attiviamo e lo stesso discorso vale anche per i commercianti, il consiglio è sempre quello di non tenere dei soldi in cassa cosi da evitare le rapine.

Il nuovo metodo di truffa segnalata è quella che comincia proprio con l’attivazione del bancomat o delle nuove carte di credito e si chiama la truffa del Pin, ma in cosa consiste: è stata organizzata da dei veri esperti, inizia con un sms che può arrivare anche insieme a quelli della banca oppure con una email che ha un mittente simile a quello reale.

POS, foto fonte Ansa, Notizie.com

All’interno del messaggio, ci sarò un nuovo pin che serve per la nostra carta con delle istruzioni da seguire per poterla attivare, secondo quanto ha fatto sapere Bankitalia: “La comunicazione ci invita a cliccare su un link o a chiamare un numero di telefono. In entrambi i casi ci sarà richiesto di verificare i dati della carta, i truffatori riescono così ad estorcere tutti i nostri dati compreso il vecchio pin e a svuotare immediatamente il conto”.

Per evitare di subire questa truffa, quello che dobbiamo fare è verificare le comunicazioni che ci arrivano tramite la nostra banca o attraverso i canali ufficiali e non affidarsi mai a link o numeri contenuti nei messaggi che ci arrivano.