Babylon è finalmente uscito, ma per ora è un totale fallimento!

Babylon di Damien Chazelle con Brad Pitt e Margot Robbie è finalmente uscito anche in Italia, ma gli spettatori sembrano essersi divisi.

Damien Chazelle è senza dubbio uno dei registi più importanti del cinema contemporaneo e, tra i giovani autori, è certamente quello più popolare alla moltitudine di appassionati. La sua notorietà è riconducile in gran parte allo splendido La La Land (vincitore di ben sei premi Oscar) con protagonisti Emma Stone e Ryan Gosling, per il quale ancora oggi molti cinefili gridano al miracolo. Oltre ad esser costato davvero poco per le costose abitudini delle produzioni hollywoodiane (meno di 30 milioni di dollari), La La Land è stato un vero e proprio evento nel 2016, apprezzato anche da spettatori poco avvezzi alla visone di musical.

Babylon, Notizie.com

A dire il vero Chazelle aveva già dimostrato la sua grandezza due anni prima con Whiplash (2014), che a fronte di un budget quasi miracoloso di 3 milioni di dollari, conquistò piuttosto velocemente migliaia di cinefili ammaliati dal talento statunitense. Il problema di aver sfornato due capolavori di tale levatura così presto, è che la critica, come il pubblico, da allora si è sempre aspettata soltanto grandi pellicole da Chazelle, aumentando esponenzialmente le aspettative sui suoi futuri progetti.

Il pubblico si divide su Babylon

Adesso è finalmente arrivato il momento di Babylon, quello che probabilmente è il suo film più ambizioso in quanto a attori coinvolti e ambientazione rappresentata. La Hollywood degli anni 20 portata in scena da Chazelle è un tripudio di estetismo e la presenza di Margot Robbie e Brad Pitt ha definitivamente galvanizzato i fan del regista. Il film è uscito oggi (19 Gennaio) in Italia, ma negli Stati Uniti era già disponibile in sala da qualche settimana (23 Dicembre). Questo ci da la possibilità di misurare la temperatura del gradimento sul pubblico statunitense, che si è evidentemente diviso. Difatti, il riscontro su Rotten Tomatoes (noto sito che raccoglie le opinioni degli utenti), per ora è il meno esaltante della filmografia di Chazelle, con soltanto il 55% di recensioni positive (basti pensare che La La Land ha il 91% di recensioni positive).

Margot Robbie in Babylon, Notizie.com

Il giovane regista ha commentato con una certa compostezza le discordie nate dal film: “È bello avere qualcosa che stimoli la conversazione e il dibattito e molte opinioni feroci da entrambe le parti. Sapevamo che il film avrebbe fatto arrabbiare alcune persone, e ritengo che questo sia positivo. Dovrebbero farlo più film”. Chazelle ha dimostrato di essere perfettamente in sintonia con un epoca in cui le critiche ti piombano addosso in forma di tempesta mediatica o di insulti provenienti da account senza volto.