Brasile, Tite annuncia l’addio: è caccia al sostituto

L’eliminazione del Brasile ha portato Tite a lasciare il ruolo di commissario tecnico. Una decisione presa giù prima di questa sconfitta.

Tite ha annunciato la fine della sua esperienza sulla panchina del Brasile. L’ormai ex commissario tecnico verdeoro aveva intenzione di lasciare la guida della Nazionale già prima dell’inizio del Mondiale in Qatar, ma l’eliminazione ai quarti di finale ha portato il tecnico a non fare un passo indietro e continuare sulla sua strada.

Tite
Tite ha annunciato l’addio al Brasile – Notizie.com – © Lapresse

L’addio è stato confermato in conferenza stampa ribadendo che da parte sua non c’era nessuna intenzione di continuare anche con una vittoria. “La sconfitta è dolorosa – ha ammesso Tite citato da tuttomercatoweb.comma sono in pace con me stesso. E’ finito un ciclo. L’avevo detto più di un anno e mezzo fa“.

La Federazione brasiliana è ormai da tempo alla ricerca di un sostituto. I nomi sono diversi, ma la scelta non è stata fatta e nelle prossime settimane dovranno essere assolutamente sciolti i dubbi.

Tite lascia la panchina del Brasile, caccia al sostituto

Guardiola
Pep Guardiola è il sogno dei tifosi per la panchina del Brasile, ma sembra essere difficile – Notizie.com – © Lapresse

Il sogno del Brasile è Pep Guardiola. Il tecnico del Manchester City non ha mai nascosto la volontà di allenare una nazionale subito dopo l’esperienza in Inghilterra, ma per il momento questa esperienza non sembra essere assolutamente nei suoi piani. Si lavora, infatti, ad un prolungamento del contratto con i Citizens e quindi la Federazione potrebbe optare per altri nomi.

Al momento i nomi in prima fila sono sicuramente quelli di Abel Ferreira e Jorge Jesus. Attenzione anche ad una stella del calcio brasiliano come Rogerio Ceni, ma si valutano anche i profili di Dorival Junior, Fernando Diniz, Renato Gaucho, Cuca, Mano Menezes e Jorge Sampaoli, con quest’ultimo attualmente impegnato sulla panchina del Siviglia.

Il ragionamento è in corso e nelle prossime settimane saranno prese delle decisioni molto importanti. Sicuramente l’obiettivo è quello di riaprire un ciclo per provare ad acquistare la sesta stella nel 2026. Compito non semplice, ma doveroso per una nazionale come il Brasile.