Il trailer di Indiana Jones 5 scatena le polemiche. Il regista risponde: “Non stressatemi!”

La pubblicazione del primo trailer ufficiale di Indiana Jones 5 sembra aver scatenato un uragano mediatico, ma il regista del film ha risposto prontamente alle polemiche sopraggiunte

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato dell’attesissimo Indiana Jones 5 – La ruota del Destino e dell’arrivo del suo primo trailer ufficiale. In questi giorni, in seguito alla pubblicazione del trailer da parte di Disney, i fan hanno iniziato la consueta speculazione, inondando il web di teorie e polemiche.

James Mangold – il regista del film – ha voluto rispondere prontamente alle critiche più diffuse e soprattutto alla più grande paura dei fan.

I fan non vogliono un successore di Indy

Secondo molti, infatti, il film potrebbe servire anche per aprire la pista ad un nuovo corso di film, in cui la figliastra di Indy – apparsa nel trailer – raccoglierebbe il testimone dell’archeologo. Mangold pare essersi stancato di queste ipotesi e delle conseguenti polemiche scaturite: “Lo ripeto ancora una volta. Nessuno ‘riceverà il testimone’ o sostituirà Indy, metterà il suo cappello, e lui non sarà ‘cancellato’ attraverso alcun espediente, in nessun montaggio e in nessuna sceneggiatura. I troll fanno i troll ed è così che ottengono i loro click. E vi prego, non stressatemi sottolineando che ogni tanto i troll ne ‘azzeccano’ una. Anche uno scoiattolo cieco trova una noce di tanto in tanto”.

Una scena dal primo Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta (1981)

Il regista ha poi proseguito, rivolgendosi ai fan con particolare decisione: “Tutto ciò che serve è guardare le foto dal set, le interviste e ottieni abbastanza informazioni da indovinare di cosa parlerà il film. La differenza tra gli stro**i che trollano e tutti gli altri è che cercano di fare soldi con i vostri sentimenti e scatenando guerre culturali. Puntano a inventare controversie sulla base di presunte “fonti” per raccattare click. Basta!