Banconote da 500 euro: perchè in Italia circolano cosi tanto

Pare proprio che la banconota da 500 euro, in Italia, sia in un momento di grande circolazione: scopriamo il motivo.

Potrà sembra incredibile, eppure stando alle notizie riportate sul Corriere.it, pare che la circolazione delle banconote da 500 euro negli ultimi tempi sia aumentata in modo esponenziale.

Banconota 500 euro
Banconota 500 euro, foto fonte Pixabay. Notizie.com

Il rapporto sempre essere di uno a mille, ovvero: per ogni banconota distribuita dagli sportelli o dai bancomat negli ultimi dodici mesi ne sono stati depositati mille sempre di grosso taglio. Quindi, per dirla in modo semplice, gli italiani depositano più biglietti di grosso taglio rispetto a quelli che ritirano.

Per essere ancora più precisi, negli ultimi dodici mesi la Banca d’Italia ha distribuito, tramite sportello, circa 13.500 biglietti da duecento euro e zero biglietti da cinquecento, mentre ha ricevuto circa 1,3 miliardi di euro in biglietti da cinquecento e in biglietti da duecento circa l’1,4.

Banconote da 500 euro: come mai il flusso è cosi alto?

Chiarito una volta per tutte il modo in cui queste monete di grosso taglio circolano specialmente in Italia, la domanda che sorge spontanea è da chi arrivano precisamente questi grandi flussi.

Una prima ipotesi potrebbe essere quella dei turisti o comunque delle persone che arrivano dall’estero: la Banca d’Italia infatti proprio di recente ha parlato di “afflussi di banconote da altri Paesi dell’area euro”. E’ infatti possibile che molti turisti arrivino in Italia con queste banconote con il preciso scopo di usarle per le loro compere o in ogni caso di liberarsene per svariati motivi. Da prendere in considerazione, sempre secondo quanto riporta il Corriere.it è anche l’uso più pratico, ovvero quello usato dai trafficanti o a chi si occupa di riciclaggio e pagamenti in nero.

Banconota 500 euro, foto fonte Pixabay. Notizie.com

Ad ogni modo una vera risposta a questa domanda non sembra esistere, quello che è certo è che dai dati più vecchi che arrivano dalla Banca d’Italia, pare che i biglietti da 500 euro in passato erano popolari in regioni come la Campania, Puglia, Sicilia e Calabria; anche se grossi picchi rispetto ai 500 euro, si sono anche registrati sempre nello stesso periodo anche in Emilia-Romagna, nelle Marche, in Veneto e in Lombardia