Arabia-Argentina, l’infortunio al difensore Al-Shahrani: ecco com’è ridotta la sua faccia

Le lacrime del portiere che lo ha colpito, le mani nei capelli e la corsa dei compagni: tremendo infortunio per Al-Shahrani, ecco la foto dei suoi esami.

Una gara epica, di quelle che restano nella storia del mondiale e di una nazione. Un match dai due volti, con un primo tempo per certi versi dominato dall’Argentina e una ripresa che ha mandato nel caos i tifosi dell’Albiceleste.

Le immagini subito dopo l'infortunio Al-Shahrani
Le immagini subito dopo l’infortunio Al-Shahrani (LaPresse)

Gol annullati, botte da orbi, gialli. L’Arabia le ha provate tutte, e dopo aver riequilibrato il match, e aver raddoppiato, ha aggredito l’Argentina, battuta da una squadra tosta e determinata. Non sono mancati i colpi duri, un trattamento ‘speciale’ per così dire agli uomini migliori Scaloni, in un a sorta di furia agonistica che ha rischiato di trasformarsi un problema non da poco per Al-Shahrani.

Nei minuti finali il difensore nel tentativo di effettuare una chiusura su un pallone alto non si è reso conto che il portiere con il ginocchio alzato dava la caccia alla sfera. L’impatto è stato violentissimo, la scena pure, ma l’esito degli esami, pubblicato con una foto shock, rende l’idea di ciò che è accaduto.

Al-Shahrani, il volto è trasformato

Clamoroso tonfo dell'Argentina contro l'Arabia Saudita
Arabia Saudita (Foto LaPresse)

La paura è stata tanta. Il portiere che ha colpito il suo compagno si è spostato e si è accasciato quasi sotto shock, con le mani nei capelli e la consapevolezza di aver fatto male al difensore. Immediatamente tutti i calciatori hanno allertato lo staff medico arabo che è corso in campo e per alcuni istanti i gesti dei protagonisti sul terreno di gioco, oltre alla forza dello scontro, si sono trasformati in cattivi presagi.

La regia internazionale ha fornito un solo replay. Troppo pesanti le immagini, che però hanno fortunatamente lasciato spazio ad alcune inquadrature confortanti con il calciatore che si muoveva. Poi il fischio finale, la gioia dell’Arabia che ha compiuto un’impresa così grande da trasformarsi in una festa nazionale, e infine gli esami per Al-Shahrani. Il difensore ha subito una frattura alla mascella e alle ossa facciali e dovrà sottoporsi ad un intervento. L’immagine dei raggi X effettuati è di quelle che rendono purtroppo bene l’idea dell’infortunio, e per certi versi raccontano una storia che è andata bene. Non solo per il successo arabo, ma anche per uno scontro che poteva trasformarsi in un problema ancora più preoccupante.