Ronaldo-Manchester United ora è finita: arriva l’annuncio!

La rottura era ormai chiara dopo l’intervista del giocatore portoghese a Piers Morgan. Ora arriva anche l’annuncio del club di Old Trafford

Il Manchester United ha annunciato l’addio a Cristiano Ronaldo. Poche righe per comunicare la separazione dopo la clamorosa intervista rilasciata dal portoghese a Pier Morgan. Nei giorni scorsi, la stampa inglese aveva parlato di un Manchester United pronto a far causa a Ronaldo, chiedendo al tribunale il licenziamento per giusta causa. Non è andata così. Jorge Mendes, agente di CR7, era a lavoro già da tempo per ottenere la risoluzione consensuale del contratto e rendere così disponibile il proprio assistito a parametro zero in vista del mercato invernale. E proprio risoluzione è stata. Le parti l’hanno firmata in queste ore, Ronaldo ha ricevuto i documenti in Qatar dove è con il Portogallo per giocare i Mondiali.

Cristiano Ronaldo chiede scusa ai tifosi dello United
Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

Ronaldo, lo United annuncia: “Finisce qui”

Il Manchester United ha emesso un comunicato stringato: “Cristiano Ronaldo lascia il Manchester United di comune accordo e con effetto immediato. Il club vuole ringraziare il calciatore per il suo immenso contributo nei suoi due periodi all’Old Trafford, in cui ha segnato 145 gol in 346 presenze, e augura a lui e alla sua famiglia ogni bene per il futuro. Tutti al Manchester United rimangono concentrati sul continuare i progressi della squadra sotto la guida di Erik ten Hag, con lo scopo di lavorare insieme per ottenere ogni successo sul campo”.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo ha chiesto scusa al Man United sui social (Ansa Foto)

Del resto l’addio di Ronaldo al Manchester United sembrava inevitabile dopo la travolgente intervista di qualche giorno fa. Ora bisognerà capire dove si accaserà l’ex Juventus e Real Madrid. Nei giorni scorsi s’è parlato di una trattativa avviata con il Bayern Monaco, ma dal club bavarese non sono giunte conferme. C’è sempre il Chelsea in lizza e l’addio di Tuchel (in estate s’era opposto all’arrivo di Ronaldo) potrebbe favorire questa soluzione. Più defilata l’ipotesi Sporting che non gioca la Champions. Vero obiettivo di Cristiano.