Mondiali Qatar, perché l’Argentina può ancora sognare: i precedenti

Ci sono dei precedenti che fanno ben sperare la nazionale di Messi, nonostante il pesante ko all’esordio contro l’Arabia Saudita

L’Argentina crolla all’esordio contro l’Arabia Saudita e complica il suo percorso verso la fase a eliminazione diretta del Mondiale. Messi e compagni rimontati e ribaltati da quella che sulla carta era la Cenerentola del girone, la squadra più debole. L’Arabia Saudita di Renard, però, s’è dimostrata squadra attenta, solida, aggressiva e cinica nel momento di colpire. Una vittoria tutto sommato meritata dunque quella dei sauditi che ora comandano il girone in attesa del match tra Messico e Polonia. Delusione profonda per l’Albiceleste che s’è presentata in Qatar da campione del Sudamerica e come una delle grandi favorite per la vittoria finale.

E’ iniziato il mondiale dei divieti in Qatar –

Mondiali Qatar 2022, Argentina prima ko e poi vincente? i precedenti

La stampa argentina è già in subbuglio, Diario Olè parla di “Golpe Mundial” e già cominciano i calcoli in vista delle prossime gare contro Messico e Polonia. Ma ci sono precedenti che possono rincuorare l’Argentina? In realtà sì. Tre nazionali hanno vinto il Mondiale perdendo una partita nel loro percorso. Il caso più recente è quello del 2010, quando la Spagna perse la gara d’esordio contro la Svizzera, uno 0-1 firmato dall’ex Udinese e Chievo Gelson Fernandes. Poi le Furie Rosse iniziarono il loro cammino trionfale che le portò a sollevare la Coppa del Mondo al cielo di Johannesburg dopo aver sconfitto l’Olanda in finale.

Lionel Messi Argentina
Lionel Messi ha sbloccato il risultato di Argentina-Arabia Saudita realizzando il calcio di rigore dell’1-0 (Ansa Foto)

Nel ’54 e nel ’74 la Germania Ovest vinse il Mondiale nonostante una sconfitta nella prima fase. Nel ’54 perdendo addirittura 8-3 contro l’Ungheria e vent’anni dopo invece 1-0 contro i cugini della Germania Est. Nel 1978, poi, nel corso del Mondiale giocato in casa, proprio l’Argentina riuscì a trionfare in finale, nonostante un ko nella terza partita del girone. A infliggere la sconfitta ai padroni di casa fu proprio l’Italia, grazie a un gol di Roberto Bettega. Poi arrivò comunque la prima Coppa del Mondo della storia del calcio argentino. Messi e compagni sperano che la storia possa ripetersi.