Renzi e la sua ironia: “Se fossi nella Meloni manderei rose a…”

Matteo Renzi è stato invitato come ospite nella trasmissione ‘Non è l’Arena’ su La7, condotta dal giornalista Massimo Giletti. Il numero uno di ‘Italia Viva’ ha risposto ad alcune domande poste dal conduttore

Matteo Renzi ospite di 'Non è l'Arena' da Giletti
Matteo Renzi (Ansa Foto)

Ospite della trasmissione ‘Non è l’Arena‘ di Massimo Giletti su La7, l’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi. Sono state tante le domande che sono state poste al nativo di Firenze. In particolar modo su come sta agendo il governo targato Giorgia Meloni. Oramai quasi ad un mese dal comando del Paese. Anche se per trarre dei bilanci ufficiali è ancora troppo presto: “In un mese non si giudica un governo“.

Non è mancata, però, la sua solita ironia neanche in queste occasioni. Per Renzi, se la Meloni ha trionfato nelle elezioni del 25 settembre, lo deve solamente ad una persona: Enrico Letta. “Se fossi in lei manderei tutti i giorni un mazzo di rose rosse a Enrico Letta“. Per il numero uno di ‘Italia Viva‘ non ci sono dubbi: è stato (quasi l’ex) segretario del Partito Democratico a consegnare la vittoria al centrodestra.

Renzi sulla candidatura di Bonaccini al Pd: “Se parlo…

Matteo Renzi ospite di 'Non è l'Arena' da Giletti
Matteo Renzi (Ansa Foto)

In conclusione sulla Meloni, in merito alla polemiche della figlia portata a Bali per il G20 ha risposto: “Ma la lasciate stare? Noi facciamo opposizione alla premier, non alla mamma“. In conclusione ha voluto dire la sua in merito alla situazione di Stefano Bonaccini.

Per chi non lo sapesse il presidente dell’Emilia-Romagna ha annunciato la sua candidatura alle primarie per il Pd. Giletti gli ha chiesto un suo pensiero in merito, ma la risposta non si è fatta attendere: “Se dico una parola sul congresso del Pd, quella parola viene usata contro la persona di cui parlo. Nulla saccio. Se dico una cosa per Bonaccini viene usata contro di lui. Il Pd faccia quello che vuole, spero che inizi a voler vincere le elezioni“.