Ritorno al futuro: Christopher Lloyd lascia il posto al nuovo Doc, Michael J.Fox ha un’idea per il reboot

Christopher Lloyd cede definitivamente il ruolo del mitico Doc di Ritorno al Futuro e Michael J.Fox suggerisce una curiosa prospettiva per il continuo della saga

Quando pensiamo a Ritorno al Futuro non possiamo far altro che immaginarci gli iconici volti di Christopher Lloyd, nei panni di Doc, e Michael J. Fox come Marty McFly, ma adesso, per la prima volta dall’uscita della storica trilogia, la vicenda avrà un adattamento musical al teatro, consegnando nuovi interpreti ai fedelissimi fan.

Christopher Lloyd (a destra) e Michael J. Fox (a sinistra) in Ritorno al futuro

Il passaggio di consegne è stato ufficializzato da un divertente teaser, in cui è lo stesso Lloyd ad affidare la leggendaria Delorean a Roger Bart, il nuovo interprete di Emmett ‘Doc’ Brown.

Michael J.Fox suggerisce un futuro per la saga

In realtà Ritorno al futuro: il musical ha già riscontrato un discreto successo fin dal suo debutto nel 2020, riuscendo ad ottenere addirittura l’Olivier Award 2022 come miglior nuovo musical. Ora l’opera si prepara al debutto a Broadway, dove oltre a Roger Bart nel ruolo di Doc, sarà presente anche Olly Dobson nei panni di Marty McFly, Hughes Coles come George McFly e Cedric Neal nel ruolo di Goldie Wilson.

Christopher Lloyd e Michael J. Fox alla reunion di Ritorno al futuro

Inoltre, nonostante Robert Zemeckis [regista della trilogia originale] abbia negato con decisione la possibilità di un reboot cinematografico, questo non è da escludere a priori e Michael J.Fox ha voluto suggerire un futuro alternativo per la saga: “In realtà ho sempre pensato che se dovessero fare un film nuovo dovrebbero realizzarlo con una ragazza nei panni di Marty. C’è qualcosa nel franchise che riesce a connettere le persone su ogni livello. Sento che tornerà ancora in auge”.