Mattarella pronto a dare il via alle consultazioni: ecco i passaggi imminenti

Il Presidente Mattarella può stringere i tempi per dare al Paese un Governo nel minor tempo possibile: ecco i prossimi passaggi.

Le date non soni certe, ma un dato invece sembra abbastanza chiaro. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non vuole perdere tempo e può dare in breve tempo un Governo al paese.

Mattarella
Il Presidente della Repubblica (AnsaFoto)

Le porte del Quirinale potrebbero quindi essere aperte anche nel fine settimana e senza sosta per completare l’iter che porterà alla formazione della compagine guidata da Giorgia Meloni. Il primo passaggio per avviare la legislatura sarà quindi l’elezione dei presidenti delle Camere, convocate in prima seduta nella data di giovedì 13 ottobre. Ecco cosa accadrà dopo, con la certezza che Mattarella sia disponibile a bruciare le tappe per accelerare la formazione del Governo.

Mattarella pronto a far partire la nuova legislatura: ecco i passaggi

Giorgia Meloni mette in chiaro le cose
Giorgia Meloni (Ansa Foto)

Subito dopo l’ufficialità dei presidenti delle Camere e l’elezione dei capigruppo parlamentari, Mattarella convocherà i partiti per le consultazioni. Partirà quindi l’iter che precede la formazione dell’esecutivo, e non ci sono limiti nelle date pur di non fermare la macchina e dare subito il Governo al paese. Non è da escludere quindi che tutto ciò possa accadere anche nelle giornate di sabato 15 o di domenica 16 ottobre, che nel calendario politico potrebbero quindi diventare fondamentali.

La Meloni intanto lavora sulla composizione della sua squadra. Fra certezze, tagli chiari e nomi che già sono certi di essere in pole per i ministeri, emergono le figure di Nordio, Pera, La Russa e ancora Calderoli e Rampelli. La leader di Fdi non ha ancora fornito indicazioni ma lavora e attende l’investitura di Mattarella per iniziare il suo percorso.