Inter, coach Scariolo: “Presto per i giudizi definitivi, ricordiamoci l’anno scorso”

L’allenatore della Spagna ha parlato in esclusiva a Notizie.com. Ha predicato calma sull’inizio di stagione della squadra del cuore.

Medaglia d’oro al collo, il quarto Europeo vinto alla guida della Spagna. Sergio Scariolo, coach di basket di livello assoluto e anche tifosissimo dell’Inter. In attesa dell’imminente ritorno in Italia per iniziare la stagione con la Virtus Bologna, ha parlato in esclusiva a Notizie.com commentando l’inizio di campionato dei nerazzurri.

Sergio Scariolo Inter
Sergio Scariolo, uno dei coach di basket più importanti al mondo, è tifosissimo dell’Inter. In esclusiva a Notizie.com ha commentato l’inizio della stagione dei nerazzurri (Ansa Foto)

La sua squadra del cuore finora non ha regalato grosse soddisfazioni ai suoi tifosi: “Ho seguito le partite dell’Inter, magari a volta con il match sullo sfondo mentre ero al pc per lavoro. Forse alcune gare sarebbe state meglio non vederle (ride, ndr)”. Scariolo, dall’alto (altissimo) della sua esperienza, predica calma in vista dei prossimi impegni: “Siamo ancora a settembre, pensate un momento a quello che è successo l’anno scorso. Sembrava che dovessero darci lo scudetto per manifesta superiorità e per assenza degli avversari. Poi invece sappiamo come è finita”.

Scariolo: “Guai a dare giudizi definitivi”

Sergio Scariolo
Nelle foto coch Sergio Scariolo esulta dopo la vittoria all’Europeo con la Spagna, il quarto della sua carriera (Ansa Foto)

La stagione è ancora lunga, insomma. “Per esperienza come uomo di sport aspetterei e avrei pazienza prima di dare dei giudizi definitivi, continua Scariolo. “Chiaramente ci avrebbe fatto piacere vincere un paio di gare in più. Ma ora c’è la pausa per gli impegni delle nazionali, penso che le cose si possano aggiustare. E credo che il senso di ‘urgenza’, che finora magari è mancato, si attiverà visto che i risultati iniziali non sono stati proprio il massimo”. Tutto è ancora in ballo, niente di compromesso: Calma e gesso! E poi noi interisti siamo dei soffritori professionisti, quasi di stirpe. Questo inizio è come bere un bicchier d’acqua…”.