Conte alla Juve, suggestione o verità? I tifosi si dividono ma c’è un chiaro indizio

Antonio Conte è stato accostato nuovamente alla Juventus ma il tecnico non si è lasciato bene con i bianconeri. Quell’indizio però…

Suggestione o verità? La domanda è lecita e i motivi sono chiarissimi. I tifosi della Juve continuano a mandare in tendenza Allegriout, e sognano già l’eventuale sostituto.

Antonio Conte
Antonio Conte (AnsaFoto)

Fra chi punta il dito contro l’allenatore, e chi vorrebbe vedere la Juve che lui ha voluto sul mercato al completo, spuntano già i nomi dei possibili sostituti. De Zerbi è sfumato, e i sostenitori bianconeri avrebbero gradito, mentre Pochettino non scalda i cuori. In cima alla lista ci sarebbe Zidane che per il legame con la piazza e i titoli sarebbe perfetto, ma l’ingaggio è altissimo, e di certo “Zizou” vorrebbe investimenti imponenti, che in questa fase non sembrano praticabili dalle parti della Continassa. Il nome di Conte torna quindi prepotentemente di moda, ma divide la tifoseria. Fra chi lo rivorrebbe per quello spirito combattivo, per la cattiveria agonistica, per la capacità di motivare il gruppo, che ora alla Juve sembra davvero scarico, spunta però ancora chi si sente tradito.

Quelle frasi prima di dire addio alla Juve non sono state gradite, la storia del ristorante di lusso con 10 euro ha ferito alcuni tifosi. La sensazione però è che al netto di quella che sembra una suggestione, in un mercato in cui tutto può accadere di certo il nome di Conte sarà un tormentone, e un indizio rafforza quella idea.

Conte alla Juve, perché sì, perché no e quell’indizio

Conte agnelli
Conte e Agnelli, l’ultima volta su caos fra accuse e il dito medio (AnsaFoto)

La trattativa non sarebbe di certo semplice. In primo luogo perché la Juve vuole puntare su Allegri, non ha al momento intenzione di metterlo da parte e vuole attendere, così come alcuni tifosi, il rientro di alcuni calciatori fondamentali per capire quale è l’effettivo potenziale della squadra e la gestione del tecnico. Conte nel frattempo avrebbe comunque molte offerte e pretese importanti sul mercato e inoltre potrebbe anche chiedere alla Juve di avere al suo fianco figure che non sono molto amate dai tifosi.

C’è però una certezza in quella che per alcuni giornali è una pista in embrione ma concreta. Conte non ha rinnovato con il Tottenham, e non sembra al momento intenzionato a farlo. Secondo molti tabloid inglesi l’allenatore ha ottenuto investimenti, ma non quelli che aspettava, soprattutto dopo aver trascinato gli Spurs alla qualificazione in Champions e aver mostrato le sue capacità. Resta da capire quindi se sia solo un modo per rimandare la stretta di mano, se dietro ci siano altri club, o se sia proprio la Juve a lanciargli messaggi.

Due dati però sembrano chiari. Il primo è in quei battibecchi frequenti fra l’allenatore leccese e i tifosi, ma anche con i dirigenti della Juve in occasione di un match contro l’Inter. Il secondo è nella convinzione di tanti tabloid e soprattutto del Daily Mail, che continua a ribadire un intervento già fatto da parte di Nedved per riportare Conte a Torino. Le due cose vanno una in direzione opposta rispetto all’altra e sollevano sempre lo stesso quesito. Suggestione o verità? La risposta non è chiara, ma toccherà in primo luogo ad Allegri il compito di allontanare le voci, e poi al club, che non smentisce e non conferma.