Kevin Spacey dopo le nuove accuse: “Non m’importa più della mia carriera!”

Kevin Spacey sembra essere più che soddisfatto della sua carriera e non pare interessargli più di tanto del suo futuro ad Hollywood

Altro processo subito da Kevin Spacey
Kevin Spacey (Ansa Foto)

LEGGI ANCHE > Boyd Holbrook su Indiana Jones 5: “Harrison Ford è sconvolgente!”

Nonostante abbia ormai raggiunto quell’età in cui si dovrebbero facilmente cogliere i frutti della propria carriera, Kevin Spacey – che ha compiuto 63 anni questo 26 Luglio – sta attraversando un periodo professionale tutt’altro che sereno, a causa delle rinnovate accuse per abusi sessuali. Nonostante l’avvenire professionale dell’attore statunitense sia seriamente penalizzato dai numerosi procedimenti legali, lo straripante talento dimostrato nel corso degli anni ha permesso alla star di American Beauty (1999) di inscrivere alcune delle migliori interpretazioni di sempre (American Beauty, I soliti Sospetti, House of Cards, Seven ecc…). Proprio per questo Spacey sembra essere più che soddisfatto dell’invidiabile lavoro svolto: “Quando guardo a ciò che è accaduto alla mia carriera dal 2000 in poi, dopo American Beauty… Non credo di poter fare molto meglio. Come dovrei passare il resto della mia vita? Cercando di superare me stesso? Cercando di restare sulla cresta dell’onda, di scegliere sempre il film giusto? Non me ne frega niente. Sto cercando di fare con il mio successo qualcosa che sia più grande di me stesso. Non m’importa più della mia carriera. M’interessa l’impatto che posso avere sulle carriere di altre persone o sugli spettatori”.