Milan, Pioli scippato della medaglia scudetto: “Ridatemela!”. La Lega interviene sul caso

Il tecnico rossonero stava festeggiando con in braccio il nipote Vittorio ed è stato derubato del cimelio consegnatogli dopo la vittoria sul Sassuolo nell’ultima giornata di campionato. Un tweet della Lega Calcio lo rassicura…

Rubata la medaglia dello scudetto di Stefano Pioli. Pazzesco, ma vero: al tecnico del Milan, durante i festeggiamenti, è stato sfilato il cimelio del campionato vinto in volata resistendo agli assalti dell’Inter.

Stefano Pioli
Stefano Pioli festeggia a Reggio Emilia con al collo la medaglia che poco dopo gli strapperanno dalle mani. “Per favore ridatemela, ho solo quella”, ha detto deluso (Ansa Foto)

Amarezza dopo la gioia sfrenata per il tecnico rossonero, che ha lanciato un appello pubblico: “Mi hanno strappato la medaglia nelle celebrazioni: se potete fare un appello vi ringrazio, è l’unica che ho”. La stringeva in pugno mentre aveva in braccio suo nipote Vittorio, non si sarebbe mai aspettato che gliel’avrebbero scippata dalle mani, era totalmente “concentrato” a esultare per la vittoria decisiva a Reggio Emilia contro il Sassuolo.  E invece si è trovato a fare i conti con un episodio da condannare, che ha sporcato quella che è stata sicuramente la giornata sportiva più bella della sua vita.

Milan, il tweet della Lega: “Te la ridiamo noi”

Stefano Pioli
Un tweet della Lega Calcio ha rassicurato Stefano Pioli. “Ehi mister, la medaglia te la ridiamo noi domani” (Ansa Foto)

La Lega Serie A, venuta a conoscenza dell’accadimento, ha twittato un messaggio che l’avrà di certo confortato: “Ehi mister Pioli, la medaglia te la diamo nuovamente domani”. Non sarà la stessa consegnata in campo, ma significa tanto per l’allenatore. Un gesto apprezzato dai tifosi (non solo rossoneri) che hanno applaudito la solidarietà della Lega nei confronti del tecnico del Milan.