Eurovision: l’Ucraina trionfa tra le polemiche. Delusione Italia

L’Ucraina vince l’Eurovision, ma non mancano le polemiche. Per l’Italia un sesto posto che lascia qualche rimpianto.

E’ l’Ucraina a vincere l’edizione 2022 dell’Eurovision. La Kalush Orchestra con la sua Stefania è stata premiata dal pubblico di casa, ma si tratta di un successo destinato a far discutere e non si escludono ricorsi in futuro. Il gruppo dal palco, infatti, ha lanciato un chiaro messaggio politico non rispettando il regolamento. Al momento si è deciso, vista la situazione del Paese, di non squalificarli, ma vedremo se ci saranno ricorsi da parte del Regno Unito, secondi al termine di questa edizione. Per l’Italia un sesto posto che lascia qualche rimpianto visto che Mahmood e Blanco sono stati autori di un’ottima esibizione.

Ucraina
L’Ucraina vince, ma non mancano le polemiche © Ansa

La finale dell’Eurovision è aperta da Laura Pausini e un medley di sue canzoni. Si prosegue con la parata delle Nazioni. Subito dopo finalmente si inizia e ad aprire la gara è la Repubblica Ceca. Si continua con Romania, Portogallo, Finlandia, Svizzera, Francia, Norvegia, Armenia.

La competizione prosegue con l’Italia: è finalmente arrivato il momento di Mahmood e Blanco. Subito dopo è il turno della Spagna. Si continua con l’Olanda. Subito dopo è il turno della grande favorita Ucraina. Una esibizione molto discussa per il messaggio in favore di Mariupol a fine canzone. L’Eurovision, infatti, è una manifestazione apolitica e non sono previsti messaggi come quelli fatti dal gruppo ucraino. Si era ipotizzato anche una squalifica, ma alla fine si è deciso di non prendere nessun provvedimento.

Non si ferma la gara ed è il turno della Germania seguita da Lituania, Azerbaigian, Belgio, Grecia, Islanda, Moldavia, Svezia, Australia. Primo stop della gara con Laura Pausini che omaggia l’Italia con il brano Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno. Si riparte subito con il Regno Unito. A concludere la gara sono la Polonia, la Serbia e l’Estonia.

Subito dopo si dà il via al televoto (ricordiamo che l’Italia non può votare Mahmood e Blanco ndr). In attesa dei risultati finali, lo spettacolo prosegue con gli ospiti. E si inizia subito con i Mansekin. Poi è il turno di Gigliola Cinguetti, la prima italiana a vincere l’Eurovision. Si prosegue con Mika e con il collegamento dallo spazio di Samantha Cristoforetti. Al termine del messaggio dell’astronauta si parte con i voti. A vincere è l’Ucraina davanti a Regno Unito e Spagna. Sesta l’Italia.

Eurovision, la classifica

Blanco e Mahmood
Per Blanco e Mahmood un sesto posto all’Eurovision 2022 © Ansa

Di seguito la classifica dell’Eurovision 2022. Ricordiamo che il Paese vincitore ospiterà la prossima edizione della competizione canora.

1° Ucraina (631 punti)
2° Regno Unito (466 punti)
3° Spagna (459 punti)
4° Svezia (348 punti)
5° Serbia (312 punti)
6° Italia (268 punti)
7° Moldavia (253 punti)
8° Grecia (215 punti)
9° Portogallo (207 punti)
10° Norvegia (182 punti)
11° Olanda (171 punti)
12° Polonia (151 punti)
13° Estonia (141 punti)
14° Lituania (128 punti)
15° Australia (125 punti)
16° Azerbaigian (106 punti)
17° Svizzera (78 punti)
18° Romania (65 punti)
19° Belgio (64 punti)
20° Armenia (61 punti)
21° Finlandia (38 punti)
22° Repubblica Ceca (38 punti)
23° Islanda( 20 punti)
24° Francia (17 punti)
25° Germania (6 punti)