Serie A: ecco i possibili verdetti definitivi della 37a giornata

A 180 minuti dal termine della Serie A è tempo di verdetti: ecco cosa potrebbe accadere nel turno che inizia oggi fra scudetto, Europa e lotta salvezza.

Saranno 180 minuti di fuoco in Serie A. Per alcune squadre da giocare fino all’ultimo respiro, per altre invece i giochi potrebbero chiudersi già nei match in programma fra oggi e domani.

serie a 37 giornata
Stefano Pioli e Simone Inzaghi (Foto LaPresse)

L’attesa inevitabilmente cresce per la lotta scudetto. Il Milan potrebbe diventare campione d’Italia in caso di un successo e di una mancata vittoria da parte dell’Inter. Stesso epilogo qualora la squadra di Pioli dovesse ottenere solo un pari con l’Atalanta, ma in quel caso i nerazzurri dovrebbero perdere nella delicata sfida contro il Cagliari.

Per i posti Champions invece i capitolo è già chiuso. Resta da capire chi fra Napoli e Juventus arriverà al terzo posto, e in tal senso i prossimi 90 minuti potrebbero essere decisivi. Ai partenopei basterebbe un successo per avere al sicurezza di arrivare alle spalle delle milanesi e potrebbe bastare un pari in caso di insuccesso della Juve.

Per l’Europa League la situazione è invece ancora caldissima. La Lazio con 3 punti sarebbe certa della qualificazione, mentre per le altre squadre in corsa nessun incastro di risultati può garantire l’accesso aritmetico, e i discorsi saranno comunque rimandati all’ultimo turno. Si infiamma invece la lotta per non retrocedere, che già nelle prossime 48 ore potrebbe dare responsi. 

Serie A, i possibili verdetti della 37a giornata: si infiamma la lotta salvezza

Mestro ultrà fa pregare gli alunni per la Salernitana
Tifosi Salernitana (Ansa)

Partiamo sa Samp e Spezia, che al momento godono di un leggero vantaggio. I blucerchiati sarebbero salvi in caso di successo oggi con la Fiorentina. Stesso epilogo qualora ottenessero solo un pari con contemporanee sconfitte per Cagliari e Genoa. Identici calcoli in casa Spezia, mentre più giù in classifica l’aritmetica concede chiaramente meno possibilità.

La Salernitana, grande sorpresa nel girone di ritorno, si salve se vince, il Cagliari perde con l’Inter e il Genoa non supera il Napoli. Per Cagliari e Genoa invece l’obiettivo dei 90 minuti è non incassare la retrocessione aritmetica. Per i sardi i spalancherebbero le porte della Serie B nel caso di un ko con l’Inter e di un successo della Salernitana. Più delicata la situazione del Genoa, che deve solo vincere la propria partita. Un passo falso con contemporaneo successo della squadra di Nicola si tradurrebbe nella retrocessioni con un turno d’anticipo.