Il Bayern Monaco cancella Lewandowski: il gesto di reazione al suo possibile addio

Il club tedesco ha eliminato la foto del polacco, accostato in questi giorni al Barcellona, sostituendola con una di Muller, fresco di rinnovo coi bavaresi fino al 30 giugno 2024.

Voci sempre più insistenti: a fine stagione Robert Lewandowski lascerà il Bayern Monaco per volare in Spagna e rispondere alla “chiamata” del Barcellona. Herbert Hainer, presidente del club bavarese ha fatto sapere dal canto suo che l’attaccante non lascerà il club, mettendo fine così alle speculazioni nate sul futuro del bomber polacco.

Robert Lewandowski
In Germania hanno fatto scalpore le voci su un imminente addio di Robert Lewandowski al Bayern Monaco (Ansa Foto)

Le sue parole hanno preceduto un post apparso sull’account ufficiale del Bayern Monaco in cui l’attaccante alzava al cielo il trofeo del “Meisterschale“, l’equivalente del nostro scudetto in Bundesliga. Poi, però, quel post misteriosamente è stato cancellato e sostituito dall’espressione esultante di Thomas Muller, bandiera che invece ha rinnovato fino al 30 giugno 2024. Le voci sull’addio di Lewandowski, quindi, vanno considerate come fake news o come voci veritiere rafforzate dal “comportamento” social del Bayern? La società tedesca nel frattempo ha voluto chiarire per smorzare le voci su una cessione imminente. “Robert Lewandowski ha un contratto fino al 30 giugno 2023. E lo adempirà”, è stato detto.

Il doppio scatto: Lewandowski cancellato e sostituito dalla foto di Muller

lewandowski muller
Le due foto incriminate. Lewandowski a sinistra, uno scatto poi cancellato dal Bayern Monaco dai propri profili social. Dall’altra Muller, fresco di rinnovo fino al 30 giugno 2024 (Ansa Foto)

Il comunicato del Bayern, visto anche il post cancellato su Twitter, sembra più che altro un tentativo di placare il chiacchiericcio nato dalla possibile cessione del bomber. L’allenatore Julian Nagelsmann ha così dichiarato: “Il mio atteggiamento nei confronti di Robert è noto. La situazione contrattuale pure. Non fornisco nessuna informazione su altri argomenti che si svolgono nei colloqui personali”.