L’allarme e il blitz dei Carabinieri alla casa di cura: partono le denunce

Alimenti deteriorati e altre allarmanti scoperte da parte dei Carabinieri: arriva la denuncia per la titolare della casa di cura. Ecco dove. 

Una pubblicità che invitava a scoprire i servizi e l’accoglienza. Ciò che per la casa di cura era uno slogan per attirare le persone, si è trasformata in una scoperta molto grave e in una denuncia in arrivo.

Carabinieri casa di cura
I carabinieri hanno denunciato la titolare della casa di cura © Ansa

La incasserà la titolare della struttura in provincia di Napoli dopo il blitz dei Carabinieri. Gli agenti hanno esaminato le cucine e i farmaci, hanno analizzato i prodotti nei frigoriferi e poi sospeso l’attività allertando le famiglie. Gli ospiti sono stati affidati ai familiari e ad altre strutture, ed è emerso un quadro allarmante di ciò che accadeva all’interno della casa di cura.

Alimenti e farmaci scaduti: ecco la scoperta alla casa di cura per anziani

Carabinieri
Blitz dei Carabinieri nella casa di cura in provincia di Napoli © Ansa

Per la titolare della casa di cura nel comune di San Vitaliano è scattata immediatamente la denuncia dopo l’indagine dei Carabinieri. I militati dell’arma nelle cucine hanno scoperto alimenti deteriorati e scaduti, alcuni da più di un anno, che sarebbero stati serviti agli anziani durante le ore previste per i pasti.

Anche i farmaci, indispensabili per le cure degli ospiti, avevano abbondantemente superato la data prevista per la scadenza, in un quadro generale in cui gli anziani erano vittime inconsapevoli di quella che si inquadrerebbe come una consuetudine. La titolare è stata quindi denunciata per commercio e somministrazione di medicinali guasti e per il cattivo stato di conservazione degli alimenti.