Genova, condannato a 12 anni di carcere: il motivo è terrificante

Prima di abusare di loro le ha prima stordite con un farmaco. Negli ultimi minuti è arrivata la condanna per un 44enne di Genova che lavorava in una ditta di pulizie

Carabinieri arrestano falso ginecologo
Carabinieri (Ansa Foto)

Ci troviamo a Genova dove arriva una storia al limite dell’assurdo. Protagonista, in negativo, è un 44enne. Quest’ultimo lavorava come addetto alle pulizie in una casa di riposo. Negli ultimi minuti, però, è arrivata una condanna nei suoi confronti pari a 12 anni di carcere. A stabilirlo è stato il Tribunale della città ligure che, dopo aver esaminato gli accaduti e le varie testimonianze, ha deciso di punirlo severamente.

Cosa ha fatto? L’uomo avrebbe, infatti, abusato delle sue tre colleghe, prima però le ha drogate con il Lexotan. Per chi non lo conoscesse si tratta di un potente ansiolitico con effetto immediato. Bisogna tornare indietro di qualche anno, poco dopo l’inizio della pandemia, quando sono successi i fatti. Le indagini, invece, durante la diffusione del virus.

LEGGI ANCHE >>> Avvelenò il marito con il cianuro: condannata a 30 anni, va ai domiciliari

Ad avviare le indagini i carabinieri guidati dal coordinatore Valentina Grosso che, dopo aver ascoltato e accolto le tre denunce presentate dalle donne non ci ha pensato su due volte ed è partita con le ricerche. A quanto pare queste violenze si sono verificate in una Residenza esclusivamente per gli anziani dove le quattro persone lavorano per una agenzia di pulizie.

L’uomo, con la scusa di offrire il caffè alle sue colleghe, ha ben pensato di mettere delle gocce all’interno dei bicchieri fino a farle stordirle e portarle in un ripostiglio per abusare di loro. Solo con una è riuscito a compiere la violenza, mentre le altre due sono riuscite a scappare anche se non erano al meglio delle loro condizioni.

Genova, condannato a 12 anni per aver abusato delle colleghe

Genova, condannato 44enne a 12 anni di carcere
Tribunale di Genova (Ansa Foto)

Dopo gli avvenimenti le tre donne hanno raccontato il tutto alle forze dell’ordine, per filo e per segno, quello che era capitato a loro. A quanto pare le violenze si sono verificate di domenica mattina a giugno e luglio.

LEGGI ANCHE >>> Picchiò la sua fidanzata, arriva la condanna per l’influencer ‘Wrldstar’

Le accuse nei confronti dell’uomo sono gravi: violenza sessuale aggravata al sequestro di persona. Durante la perquisizione da parte dei carabinieri, oltre al Lexotan, è stato trovato anche il Tavor.

Impostazioni privacy