Serie A, che coraggio Salernitana: con lo Spezia però, è solo pari

Serie A, Salernitana-Spezia chiude la ventiquattresima giornata di campionato. Completa rivoluzione nei granata grazie all’ultima sessione invernale del calciomercato

Ribery in azione durante Salernitana-Spezia
Salernitana-Spezia (Getty Images)

Parte la rivoluzione nel team della Salernitana. Mister Colantuono mette in campo ben 7 nuovi acquisti dal primo minuto per affrontare lo Spezia di Thiago Motta. Allo stadio ‘Arechi‘ i tifosi chiedono, a gran voce, i tre punti contro la diretta concorrente per non retrocedere. Nei primi 45 minuti succede davvero di tutto. Sembra di assistere al ‘Festival del Gol‘. Non ci impiega neanche cinque minuti il nuovo acquisto Simone Verdi che infila il pallone sotto l’incrocio dei pali direttamente da calcio di punizione.

Dopo dieci minuti interviene il VAR che richiama l’arbitro Valeri per un possibile calcio di rigore: Fazio atterra Erlic. Per il fischietto romano non ci sono dubbi ed indica il penalty: dal dischetto si presenta Manaj che non sbaglia. Al 16′ i granata passano di nuovo in vantaggio: ancora con Verdi ed ancora su calcio di punizione magistrale che batte l’incolpevole Provedel. Le emozioni non finiscono visto che i liguri pareggiano nuovamente i conti ancora grazie al VAR su calcio di rigore (mano di Mousset): questa volta va Verde che fa 2-2.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, torna Giovinco: trattativa ben avviata con il club

Nella ripresa i ritmi calano: i due allenatori le provano tutte per portare a casa tre punti importantissimi che possono valere tanto, inserendo forze fresche in campo. Da segnalare anche l’esordio di Perotti con i campani. Nel finale i padroni di casa chiedono un possibile rigore, ma dalla sala VAR non arrivano buone notizie. All’Arechi termina 2-2, un punto che fa più bene agli ospiti che ai granata.

Salernitana-Spezia 2-2, il tabellino del match

Simone Verdi in gol con la Salernitana
Simone Verdi e Pasquale Mazzocchi (Getty Images)

SALERNITANA (4-3-2-1): Sepe; Mazzocchi (82′ Gyomber) Fazio, Dragusin, Ranieri; L. Coulibaly, Radovanovic, Kastanos (65′ Perotti); Verdi (65′ Bohinen), Ribéry (76′ Mikael); Mousset (46′ Djuric).

SPEZIA (4-2-3-1): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca; Sala (69′ Nguiamba), Kiwior; Gyasi, Maggiore, Verde (69′ Agudelo); Manaj (76′ Nzola).

MARCATORI: 3′ Verdi (SA),  12′ Manaj rig. (SP), 16′ Verdi (SA), 30′ rig. Verde (SP)

LEGGI ANCHE >>> Serie A, i due nuovi arrivati si “prendono” la Juventus: Verona annientato

AMMONITI: Amian (SP), Mousset (SA), Fazio (SA), Kiwior (SP), Radovanovic (SA), Nguiamba (SP)

ARBITRO: Valeri

SPETTATORI: 5000

Manaj in gol durante Salernitana-Spezia
Spezia (Getty Images)
Impostazioni privacy