La terribile e scioccante proposta del politico francese Zemmour

Non fa che proporre idee e soluzioni che fanno sempre discutere, ma stavolta il candidato all’Eliseo probabilmente ha esagerato

Quando parla tira fuori sempre temi e idee che creano non tanto dibattito quante furenti polemiche. Lui è Eric Zemmour, noto giornalista francese de Le Figaro, ma che da anni si è buttato in politica e le sue argomentazioni sono sempre un po’, diciamo, border line, per essere gentili. Qualche giorno fa aveva proposto vivacemente di togliere l’inglese dalle scuole perché “tanto non serve a nulla“.

Il polemico
Il giornalista e politico francese di estrema destra e di origini ebraico-algerine Eric Zemmour (foto Ansa)

Adesso c’è una nuova bufera che si sta abbattendo da qualche ora su Zemmour, il polemista di estrema destra che si è candidato all’Eliseo,  e precisamente per aver dichiarato l’intenzione, se dovesse essere eletto, di creare istituti separati dalle scuole per gli studenti in situazione di handicap. Apriti cielo. “E’ una segregazione ad ogni livello“, ha denunciato Damien Abad, capogruppo dei deputati Républicains, anche lui disabile, mentre la sottosegretaria Sophie Cluzel ha criticato, dicendo che quella di Zemmour è una “affermazione pietosa” e “senza alcun rispetto e cultura”.

LEGGI ANCHE>>Francia, lotta contro l’islamismo: chiusa la moschea di Beauvais

“Zemmour è un pazzo che vuole la segregazione a ogni livello”

Il politico
Il politico francese Eric Zemmour che fa sempre discutere con le sue provocazioni (foto Ansa)

“L’ossessione dell’inclusione è un cattivo servizio reso ai bambini e agli insegnanti, non si può andare avanti in questo modo”, aveva detto ieri Zemmour in un comizio nel sud della Francia, tornando a proporre il ritorno del grembiule nelle scuole e la fine dell’insegnamento dell’inglese alle elementari. “È una visione miserabile” quella di Zemmour, ha detto Cluzel che ha aggiunto furibonda “sono furiosa, sono mamma di una ragazzina disabile. E che vuol dire? Comincia con gli stranieri, poi con i disabili, dove vuole arrivare quest’uomo?“.

LEGGI ANCHE>>Bandiera e colori dell’Ue sotto la Tour Effeil: scatta la polemica

Non si riesce a capire fino in fondo dove voglia arrivare Zemmour, da sempre stimato come giornalista de Le Figaro, anche se pure sul quotidiano spesso si lasciava andare a provocazioni e idee strampalate, ma non si era mai spinto fino a questo punto. Perfino dalla destra francese, questa sua ultima uscita, ha creato fastidio e disturbo perché ha sollevato una marea di polemiche in tutta la Francia.

Impostazioni privacy