Studenti in gonna per solidarietà, la prof dice no: la protesta dei ragazzi

Il 25 novembre è stata occasione di polemica e di disagi in un liceo milanese. Ecco perché è cos’è accaduto

Polemica al liceo scientifico “Bottoni” di Milano. Infatti, il 25 novembre, giornata internazionale dell’eliminazione della violenza contro le donne, gli studenti hanno deciso di vestirsi in modo particolare per rendere omaggio alle donne e schierarsi contro la violenza di genere. I ragazzi hanno deciso di indossare delle gonne, a richiamare chi giustifica la violenza proprio nelle provocazioni e nell’abito. Troppo spesso molestie, discriminazioni, stupri si nascondono dietro scusanti che finiscono per portare la vittima a carnefice, condannandone atteggiamenti o provocazioni pur illusorie. Per questo, gli studenti hanno deciso di optare per un gesto di solidarietà, tra l’altro diffuso in altre scuole, e di indossare proprio la gonna.

Leggi anche: Amazon: ecco come ottenere i bonus da €6 ed €25 per gli acquisti

Il gesto, tuttavia, non è piaciuto per nulla a Martino Mora, docente di storia e filosofia, che ha reagito cacciando dall’aula i tre ragazzi vestiti in modo appropriato rispetto al contesto. Il docente andrà incontro ad una sospensione, ma nel resto della scuola gli episodi continuano. Gli alunni autori del fatto, ragazzi di terza D, si sono rivolti alla preside Giovanna Mezzatesta che sembra aver dato loro ragione. Il professor Mora è stato cacciato. “Sto redigendo la relazione con i fatti accaduti. Appena sarà pronta la consegnerò all’ufficio scolastico provinciale, che prenderà provvedimenti nei suoi confronti”, ha spiegato alla Stampa.

Leggi anche: The Voice Senior: come si è vestita la Clerici? Il look fa discutere FOTO

Intanto, sabato gli studenti della quarta e della quinta della sezione D sono usciti dall’aula durante l’ora del professor Mora, in segno di protesta. Inoltre, alla successiva lezione del docente, la classe per protesta è uscita dall’aula e ragazze e ragazzi si sono seduti per terra nel corridoio. “Oggi, sabato 27 Novembre, gli studenti della classe 4°D, hanno deciso di far sentire la propria voce, in quanto il seguente professore nella giornata contro la violenza sulle donne #25novembre si è rifiutato di fare lezione per difendere ideali alquanto discutibili. Gli studenti oggi si sono rifiutati di seguire la SUA lezione, per difendere le loro idee”, si legge sul profilo Instagram del Liceo. Sicuramente la protesta andrà avanti, ma è certo che il professore sarà sospeso prima di Natale.

 

Impostazioni privacy