Influenza aviaria a Roma, gli ultimi aggiornamenti

Arrivano gli ultimi aggiornamenti sull’influenza aviaria a Roma. Ecco cosa sta succedendo nella Capitale dopo il primo caso.

Influenza aviaria
Gli ultimi aggiornamenti sull’influenza aviaria (screenshot video YouTube)

Arrivano aggiornamenti sull’influenza aviaria a Roma. Dopo il primo caso registrato in un allevamento a Ostia, è toccato all’Istituto zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana fare il punto della situazione e aggiornare i cittadini sul quadro complessivo di questa vicenda.

In una nota, riportata dall’Adnkronos, gli esperti hanno confermato che l’influenza aviaria è sotto controllo e non ci sono, al momento, particolari rischi a livello locale. I volatili presenti nell’allevamento, infatti, sono stati abbattuti e i risultati dei prelievi fatti sui suini hanno dato esito negativo.

LEGGI ANCHE <<< ESCLUSIVA Notizie.com, Bassetti sul virus sinciziale: “Sensibilizzare”

Inoltre, è stato precisato che non esiste un rischio di trasmissione da animale a uomo. Per questo motivo la situazione è considerata sotto controllo e non sembrano esserci, almeno al momento, particolari rischi.

Influenza aviaria, le decisioni prese dalla Regione Lazio

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio (screenshot video YouTube)

Il caso di questa influenza ha portato la Regione Lazio a mettere in campo delle misure straordinarie. Si tratta di provvedimenti che, come riferito dallo stesso governatore di Zingaretti, che resteranno in vigore per 21 giorni dal termine delle operazioni di disinfestazioni nell’allevamento che ha visto la presenza di questo caso.

LEGGI ANCHE <<< Roma, brutale femminicidio: i numeri in Italia sono allarmanti

Tra le misure messe in campo per contrastare questa influenza aviaria anche delle restrizioni entro i 3 km dall’allevamento. L’obiettivo, come confermato dalle autorità locali, è anche quello di evitare la diffusione dell’epidemia e, al momento, la situazione continua ad essere ancora sotto controllo.

Nei prossimi giorni si completeranno tutti i controlli del caso e, con il passare del tempo, le misure dovrebbero ritornare alla normalità. L’attenzione, comunque, resta molto alta e si preferisce non abbassarla almeno fino a quando non si è arrivati ad un punto di sicurezza in questa influenza aviaria registrata a Roma.