Tutti al Bordello, scelta clamorosa. Previsti boom di vaccini

Per incentivare la popolazione ad effettuare i vaccini, arriva una incredibile scelta di un Paese europeo

Mascherine e preservativi
La scelta del Governo austriaco sui vaccini fa discutere

Sulla lotta al Covid ogni nazione ha deciso di muoversi autonomamente: c’è chi si è affidato a durissime restrizioni, chi ha optato per un atteggiamento più soft, lasciando aperte attività e scuole, chi ha continuato ad imporre l’uso della mascherina e chi ha deciso di non renderle obbligatorie. Anche sulla gestione della campagna vaccinale non c’è mai stata un’uniformità decisionale. E’ notizia di oggi l’appello di Macron, che ha chiesto alla popolazione di francese di accelerare le inoculazioni. Ma c’è anche chi, agli appelli, ha preferito un approccio diverso, provando a convincere i cittadini con “offerte” particolari.

Si tratta dell’Austria, uno dei paesi con il minor numero di vaccinati. Il Governo austriaco ha recentemente introdotto restrizioni severe come il lockdown per i non vaccinati. Da ieri solo chi è in possesso del Green Pass (chi si è fatto inoculare due dosi di vaccino o chi è guarito dal Covid) potrà mangiare nei ristoranti, andare nei bar e nei locali senza limitazioni. Inoltre è stata resa obbligatoria la mascherina Ffp2 in tutti i negozi, i musei e le biblioteche.

LEGGI ANCHE: Covid la svolta di Macron

La scelta dell’Austria: boom di vaccinazioni?

Proprio in Austria è stata presa una decisione che, secondo le aspettative del Governo e dei responsabili della Salute, porterà ad un vero e proprio boom di vaccinati. L’offerta proposta alla popolazione austriaca, sta già facendo discutere e, a giudicare dalle reazioni sui social, porterà a numeri impensabili. Chi si vaccinerà, avrà la possibilità di passare gratuitamente 30 minuti nel ‘sauna club’ in compagnia di una “signora a sua scelta”. Questa l’offerta pro-vax di un bordello di Vienna, il Fun-Palast, che a quanti aderiranno elargirà inoltre dei buoni per una visita gratuita.

LEGGI ANCHE: Covid verso la proroga dello stato di emergenza

L’iniziativa, oltre a incentivare la popolazione verso la vaccinazione, è stata realizzata (dagli stessi responsabili del bordello austriaco), per aumentare il numero dei clienti, molto diminuito proprio per colpa del Covid. “A causa della pandemia, abbiamo registrato una diminuzione del 50%, con questa iniziativa speriamo che il numero di clienti aumenti di nuovo”, scrive infatti il Mail Online citando il Fun Palast.