Manchester United: la decisione di Ronaldo fa tremare i tifosi

L’inizio di stagione dello United sta portando il portoghese a maturare una scelta clamorosa, che manda in tilt i sostenitori inglesi

Cristiano Ronaldo, tornato allo United in estate dopo l’esperienza alla Juventus

Con la sua doppietta contro l’Atalanta ha tenuto in piedi il Manchester United in Champions League. Cristiano Ronaldo ha iniziato la sua avventura in Inghilterra con il piede giusto, segnando nove gol in dodici partite: 4 in campionato e 5 in Champions League. Nonostante i suoi sforzi, il club inglese sta balbettando. In Premier la squadra guidata da Solskjaer si trova al sesto posto, a nove lunghezze di ritardo dal Chelsea capolista e a meno cinque dal Liverpool, attualmente al quarto posto. Una situazione insolita per il portoghese. E proprio i risultati negativi dello United e la prospettiva di non giocare la Champions nella prossima stagione, stanno spingendo Ronaldo ad una forte riflessione sul futuro. Che potrebbe portarlo a scelte clamorose.

LEGGI ANCHE: Ronaldo, annuncio a sorpresa

Ronaldo, dubbi sul futuro

Ronaldo aveva lasciato il Manchester United l’estate del 2009, dopo sei stagioni ad altissimi livelli e nelle quali aveva collezionato 118 gol in 292 partite, portando a casa tre scudetti, una Champions League, un campionato del mondo per club, due Coppe di Lega e una Coppa di Inghilterra. Lo United era una delle formazioni più prestigiose e vittoriose del panorama calcistico internazionale ed aveva in Fergusson una guida indiscussa. Ronaldo, quando quest’estate ha deciso di tornare a Manchester, era conscio di ritrovare una situazione completamente diversa, ma non si aspettava tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare.

La stampa inglese si interroga sulla volontà di CR7 e sono in molti a scommettere su un suo possibile addio allo United al termine della stagione. Su tutti il Daily Mail. Il tabloid britannico lancia seri dubbi sul futuro della stella portoghese. CR7, riportano in Inghilterra, sarebbe rimasto scioccato dal calo degli standard dei Red Devils, a suo dire irriconoscibili rispetto al 2009:Immaginarlo in Europa League è davvero difficile, non ci ha mai giocato” scrive il Daily Express. A rafforzare questa tesi anche le ultime parole di Rio Ferdinand: “Potrebbe vederla come una macchia sul suo curriculum”.