Orrore in campo nella Champions africana: “Tentato omicidio”

Durante la gara tra l’Al Ittihad e l’Esperance di Tunisi, c’è stato un momento in cui i tifosi hanno tenuto il fiato sospeso

Fallo portiere Champions Africana
Il bruttissimo intervento del portiere dell’Al Ittihad durante una partita di Champions Africana

Il calcio è uno sport di contatto, dove gli scontri e gli interventi duri sono il pane quotidiano. Alcuni difensori hanno costruito le loro fortunate carriere attraverso la durezza degli interventi e la capacità di fermare gli attaccanti avversari con ogni mezzo. Anche ai limiti della legalità. Contrasti, tackle e interventi durissimi, sono spesso visibili nei campi di calcio e in tutte le categorie, con gli arbitri che hanno sempre il loro bel da fare per placare gli animi e tentare di mantenere i match sul filo della tranquillità. Ma a volte c’è chi esagera, mettendo a rischio l’incolumità di un avversario con delle giocate eccessive.

LEGGI ANCHE: Roberto Mancini convoca Cataldi in Nazionale

Tante, troppe volte in passato abbiamo assistito ad interventi che hanno portato a gravi infortuni. A volte anche a calciatori costretti ad interrompere le loro carriere a causa di colpi durissimi subiti in partita. Ciò che è successo nella sfida tra l’Esperance Tunisi e l’All Ittihad, nel match valevole per la Champions League africana, è un esempio di ciò che non si dovrebbe mai vedere sui campi di gioco.

LEGGI ANCHE: Mancini rinuncia a Pellegrini e Zaniolo

Un “tentato omicidio” in campo

Al 75′ minuto di gioco e con l’Esperance in vantaggio per una rete a zero, c’è stato uno scontro durissimo tra il portiere dell’Al Ittihad Muad Allafi e l’attaccante ospite Hamdou Elhouni. Quest’ultimo si stava involando verso l’area di rigore e si trovava l’estremo difensore avversario come ultimo ostacolo verso la porta. L’attaccante ha tentato di anticipare l’uscita del portiere con un colpo di testa, ma si è trovato il numero uno avversario davanti che ha provato ad anticiparlo alzando nettamente la gamba. Quando si è accorto che l’attaccante avversario era in anticipo, piuttosto che ritirare la gamba ha continuato l’intervento, colpendo il centravanti con i tacchetti degli scarpini sul collo.


Un fallo bruttissimo. Un intervento rischiosissimo che ha portato all’espulsione del numero uno dell’Al Ittihad e alle successive (e inevitabili) polemiche. L’Esperance, il giorno successivo alla gara ha postato il video dell’intervento sul proprio profilo Twitter, scrivendo testualmente: “Il video dell’attentato a Hamdou Elhouni ha fatto il giro del mondo. Peccato, dà una brutta immagine sul calcio africano. Vogliamo rassicurare tutti: Hamdou Elhouni sta miracolosamente bene”!