Salernitana, in 7000 per contestare Lotito: i motivi fanno discutere

Nonostante in dieci anni abbia portato i granata dai dilettanti in serie A, oggi a Roma ci sarà una dura contestazione dei tifosi contro Lotito. Ecco perchè

Lotito tifosi Salernitana
I tifosi della Salerntana invaderanno lo stadio Olimpico per criticare Lotito

“Per chi tiferò? Mi sembra che ad oggi io sia ancora il proprietario della Lazio, quindi tiferò per i biancocelesti”. Claudio Lotito non ha dubbi. Nel suo personale derby del cuore, il tifo penderà per la Lazio. La sua “prima creatura”. La squadra di cui è padre padrone dall’estate del 2004 e che, nel giro di diciassette anni di presidenza ha risanato e riportato ai vertici del calcio italiano. Dal 2011 in poi è diventato (insieme al socio Mezzaroma) il deus ex macchina della Salernitana, riuscendo a raggiungere risultati impensabili: nel giro di dieci anni ha portato i campani dai dilettanti alla serie A, permettendogli anche di vincere due trofei. Eppure con il pubblico granata (ma anche con quello laziale ad onor del vero) la scintilla non è mai scoccata.

LEGGI ANCHE: “Lotito, ecco per chi tiferò tra Lazio e Salernitana”

I tifosi della Salernitana contro Lotito: ecco il motivo

Contestazioni, striscioni, cori di insulto durante le partite. Il pubblico granata, soprattutto il cuore della tifoseria, è sempre stato molto duro nei confronti del patron romano. Oltre a criticare alcune dichiarazioni, delle scelte sul mercato non sempre apprezzabili e alcune battaglie poco gradite alla piazza, i tifosi della Salernitana non hanno mai gradito il legame con la Lazio. Anzi, l’idea di essere un club che dipenda dai biancocelesti, ha sempre fatto infuriare il cuore della tifoseria granata. Salerno è una piazza storica, con un bacino d’utenza importante (l’Arechi ha fatto registrare presenze impensabili in Lega Pro e in serie B) e la semplice idea di essere considerati dall’opinione pubblica una succursale del club capitolino, ha portato a critiche e contestazioni.

LEGGI ANCHE: Lazio, a Marsiglia con un solo tifoso al seguito

Claudio Lotito intervista
Il patron dei biancocelesti Claudio Lotito (screenshot video YouTube)

Ecco spiegato il motivo che porterà oggi, il pubblico della Salernitana a riempire gli spalti dell’Olimpico e a contestare duramente Lotito. Saranno circa 7.000 i tifosi campani presenti nella capitale, destinati a riempire l’intero settore a loro dedicato (il distinto che separa la Curva Maestrelli dalla Tribuna Monte Mario) e almeno una parte della Curva Maestrelli. “Noi non siamo fratelli di nessuno”, si legge su uno dei forum dedicati ai tifosi della Salernitana. “Incredibile, due tifoserie opposte, unite a contestare la stessa persona”, si ribadisce con forza su salernitanaforumfree.net. Un altro utente preferisce l’ironia: “Andremo in 6000 e abbiamo solo dato tanti soldi a Lotito. Il primo a ridere sarà lui”.

LEGGI ANCHE: Marsiglia-Lazio, caos contro i biancocelesti

Lotito, ed è questo l’aspetto più bizzarro, è stato criticato anche nella capitale per gli stessi motivi. La Salernitana (numeri alla mano) è una delle voci più citate nel bilancio della Lazio e ai tifosi biancocelesti non è mai piaciuta l’idea che la società romana (sempre attenta alle uscite) spendesse sistematicamente delle risorse per rinforzare i granata. L’ultimo esempio è il passaggio di Akpa Akpro, che nel bilancio della Lazio risulta essere passato dalla Salernitana alla Lazio per circa 12 milioni di euro.