Brescia, picchiato dopo incidente stradale: 32enne in fin di vita

Brescia, bruttissimo episodio quello che è accaduto pochissime ore fa in Lombardia. E’ accaduto nella notte: in gravi condizioni il conducente

Brescia, 32enne in fin di vita dopo pestaggio
Ambulanza (screenshot video YouTube)

Bruttissimo episodio di cronaca quello che è accaduto a Cortefranca, in provincia di Brescia. Un ragazzo di 32 anni sta lottando tra la vita e la morte dopo essere pestato a sangue da soggetti che non sono stati ancora individuati. Cosa è successo di preciso? Andiamo con ordine. Il tutto è accaduto questa notte. Prima un incidente stradale (un frontale) prima del pestaggio selvaggio nei suoi confronti.

Secondo quanto riporta la stradale di Iseo pare che l’impatto è stato cos’ devastante tanto da attirare l’attenzione di alcune persone che si trovavano in un locale lì vicino e sono usciti dallo stesso per vedere e capire cosa fosse successo.

LEGGI ANCHE >>> 1727wrldstar esce dal carcere: minacciati altri influencer – VIDEO

Subito dopo il tremendo impatto, una persona (che, ricordiamo, non è stata ancora identificata) ha picchiato il conducente dell’altra auto. Dopo averlo picchiato ha fatto perdere completamente le sue tracce. In questo momento, le forze dell’ordine del posto, stanno cercando di capire dove sia andato, sperando nell’aiuto di qualche telecamera della zona che abbia ripreso il tutto.

Brescia, picchiato dopo incidente è grave

Non c’è solamente il 32enne, nativo di Bergamo, che è rimasto gravemente ferito. Insieme a lui altri due ragazzi che si sono procurati diversi danni fisici. Hanno tutti una età compresa tra i 17 ed i 25 anni. Questi ultimi, dopo le cure in ospedale, sono stati portati in caserma e interrogati dagli agenti per capire cosa sia successo. Sotto shock gli abitanti della cittadina bresciana dopo questo vile attacco nei confronti di un ragazzo.

LEGGI ANCHE >>> Iraq, attentato a primo ministro con drone: il bilancio

In questo momento il ragazzo si trova all’ospedale ‘Civile’ di Brescia. Sul posto, subito dopo, è arrivato il personale sanitario che lo ha trasportato immediatamente al nosocomio. La sua prognosi è riservata ed è tuttora intubato. Per il momento non ci sono altri aggiornamenti riguardo a questa terribile vicenda.