Ancelotti-Real Madrid, clamoroso strappo: il comunicato ufficiale

Il club pubblica un comunicato ufficiale, certificando la clamorosa rottura con il tecnico, fresco vincitore della Champions League

Uno strappo inatteso: una presa di posizione che apre le porte a scenari impensabili e che potrebbe portare ad una clamorosa rottura. Carlo Ancelotti e il Real Madrid stanno vivendo momenti di grande tensione, che tengono con il fiato sospeso i tifosi del club spagnolo. Nessuno si aspettava un’evoluzione così clamorosa della situazione. Il rapporto tra il club e l’allenatore italiano, fresco vincitore della Champions League (dopo il successo nella finalissima di Wembley contro il Borussia Dortmund, battuto con un secco 2-0) e il club più titolato al mondo, sta vivendo momenti di grande tensione.

Carlo Ancelotti, clamorosa rottura con il Real Madrid – Notizie.com

Ancelotti è l’unico allenatore ad aver portato a casa cinque edizioni della Champions League: due volte con il Milan e tre con il Real Madrid. Nella sua carriera compaiono anche una lunga serie di titoli, vinti in Italia (Milan), Germania (Bayern Monaco), Inghilterra (Chelsea), Spagna (Real Madrid) e Francia (Paris Saint Germain). Ha vinto anche tre Mondiali per Club e Quattro Supercoppe Europee.

Ancelotti è amatissimo in Spagna. I tifosi del Real Madrid (con il quale ha vinto anche due scudetti, due Supercoppe e due Coppe di Spagna) lo hanno eletto loro idolo indiscusso: ha creato con l’ambiente un rapporto fortissimo e ciò che è successo nelle ultime ore ha portato imbarazzo e preoccupazione nel cuore dei sostenitori dei Blancos. Molti temono che il rapporto con il club si sia deteriorato e che il futuro di Ancelotti possa essere in bilico. Il Real Madrid ha fatto di tutto per accontentarlo: lo scorso anno, quando sembrava ad un passo dalla panchina della nazionale brasiliana, gli ha proposto un super rinnovo, accompagnandolo alla promessa di ingaggiare Mbappè in vista del mercato estivo del 2024.

Ancelotti – Real Madrid, il clamoroso botta e risposta

Ma oggi la situazione potrebbe cambiare in modo clamoroso ed inaspettato. Alla luce di una presa di posizione del tecnico, che non è piaciuta in società e che ha portato il club ad intervenire in modo immediato attraverso un comunicato ufficiale, che ha chiarito le intenzioni della società, ma non ha fatto altro che spaventare i sostenitori della società madrilista.

carlo ancelotti record real madrid
Carlo Ancelotti ha vinto cinque Champions League in carriera (Foto Ansa) Notizie.com

In una lunga intervista pubblicata sul quotidiano italiano Il Giornale, Carlo Ancelotti aveva bacchettato la Fifa ed aveva minacciato l’assenza della squadra spagnola alla prossima edizione del Mondiale per Club (competizione alla quale il Real si è qualificato dopo il successo in Champions League ai danni del Borussia Dortmund). Ancelotti aveva dichiarato, senza troppi giri di parole, che il club non aveva nessuna intenzione di prendere parte alla manifestazione. “Il Real Madrid non parteciperà al prossimo Mondiale per Club”. Parole chiare, spiegate con dovizia di particolari: “La Fifa se lo scorda, calciatori e club non parteciperanno a quel torneo. Una sola partita del Real Madrid vale 20 milioni e la Fifa vuole darci quella cifra per tutta la coppa. Negativo. Come noi altri club rifiuteranno l’invito“.

Il comunicato ufficiale del Real Madrid dopo le parole di Carlo Ancelotti

Dichiarazioni che in poco tempo hanno fatto il giro del mondo ed hanno provocato un putiferio. La possibile assenza del Real Madrid è suonata come una minaccia clamorosa ed ha scatenato reazioni di ogni tipo. A distanza di qualche ora dall’uscita dell’intervista, il club si è sentito in dovere di pubblicare un comunicato ufficiale, smentendo in modo netto le dichiarazioni del proprio allenatore e confermando la volontà della più vittoriosa società europea, di prendere parte alla competizione internazionale organizzata dalla Fifa. “Il Real Madrid C.F. informa che in nessun momento è stata messa in discussione la sua partecipazione alla nuova Coppa del Mondo per club che sarà organizzata dalla FIFA nella prossima stagione 2024/2025. Pertanto, il nostro club giocherà, come previsto, questa competizione ufficiale che affrontiamo con orgoglio e con il massimo entusiasmo per far sognare ancora una volta ai nostri milioni di tifosi in tutto il mondo un nuovo titolo”, ha scritto il club.

A pochi minuti di distanza dal comunicato della società, anche Ancelotti a cambiato il tiro, smentendo le dichiarazioni uscite sulla stampa italiana. “Nella mia intervista a Il Giornale – ha spiegato in un post pubblicato sul suo profilo Instagram -, le mie parole sulla Coppa del Mondo per Club non sono state interpretate nel modo in cui intendevo. Non c’è niente di più lontano dal mio interesse che rifiutare la possibilità di giocare un torneo che considero una grande opportunità per continuare a lottare per titoli importanti con il Real Madrid”.

Rottura (derivata da visioni diametralmente opposto), fraintendimento (come confermato da Ancelotti) o semplice strategia (portata avanti dal tecnico e dal club in risposta alle polemiche con Uefa e Fifa dopo la rottura sulla Superlega?). Al momento le ipotesi restano tutte sul tavolo. Ancelotti resterà al Real Madrid e proverà a scrivere altre pagine di storia del club e del calcio mondiale. A meno che, le due parti non abbiano visioni diverse anche su altre faccende.

Impostazioni privacy