“Salvini censura questo”, fuori onda inedito alla stampa estera [VIDEO]

Durante l’intervista di Matteo Salvini alla stampa estera un fuori onda inedito. Antonella Soldo si presenta con un cartello che mostra a tutti.

E’ il giorno di Matteo Salvini nella sede della stampa estera e durante la sua intervista si assiste ad un fuori onda inedito. Antonella Soldo, candidata alle prossime Europee con Stati Uniti d’Europa, interrompe il ministro e mostra un cartello che rappresenta un chiarissimo attacco al leader della Lega.

Salvini fuori onda Soldo
Matteo Salvini e Antonella Soldo – Notizie.com – © Ansa

Immediata la replica da parte di Matteo Salvini, che ha ribadito la sua posizione sul tema. Il tutto è ritornato alla normalità dopo qualche minuto con il ministro che ha potuto proseguire tranquillamente la sua intervista. Ma il fuori programma nel giro di poco tempo è diventato virale sui social e sarà uno dei passaggi che difficilmente saranno dimenticati della campagna elettorale che sta accompagnando l’Italia alle Europee.

“Salvini censura questo”, la dura protesta di Antonella Soldo

Salvini fuori onda Soldo
La protesta della Soldo – Notizie.com – © Ansa

Salvini censura questo” e sotto la foglia di marijuana. Con questo cartello Antonella Soldo si è presentata davanti alle telecamere durante l’intervista del ministro alla stampa estera. Una protesta che è un chiaro riferimento al subemendamento presentato lo scorso 30 maggio con il quale si vieta l’utilizzo di immagini o disegni che riproducono la pianta di canapa oppure sue parti.

Come riportato da Il Fatto Quotidiano, la proposta prevede anche una pena che va da sei mesi a due anni e una multa fino a 20mila euro se non rispetta questa indicazione.

La replica di Salvini alla Soldo

Salvini fuori onda Soldo
Matteo Salvini – Notizie.com – © Ansa

La droga è morte, fai l’amore non farti le canne. Peace and love“. E’ questa la replica di Matteo Salvini alla Soldo. Il ministro spiega anche che “da ministro e da padre non accetterò mai l’ipotesi dello Stato spacciatore”.

Beviti un bicchiere di buon vino o una birra – aggiunge il leader della Lega – ma sulla droga non transigo. Io ho smesso di fumare le sigarette. Sulla droga e sulla guerra non si scherza. Sono due schemi di morte a cui non mi abituerò mai“.

Impostazioni privacy