Meteo: allerta rossa per la giornata di oggi, le regioni a rischio

Le previsioni meteo indicano allerta rossa anche per la giornata di oggi. La pioggia preoccupa, ecco le regioni a rischio. 

Il maltempo continua a tenere in scacco l’Italia, con particolare attenzione rivolta al Nord dove la situazione idrogeologica desta preoccupazioni. La Protezione Civile ha dichiarato l’allerta rossa per la giornata di mercoledì 22 maggio, segnalando un rischio elevato nei bacini del Basso Brenta, del Bacchiglione e Fratta Gorzone.

meteo allerta rossa
Allerta rossa anche oggi per alcune regioni italiane – notizie.com

La regione Veneto in particolare si trova ad affrontare una situazione critica non solo nelle aree già citate ma anche in altre zone. L’allerta arancione riguarda il fiume Adige, il Garda e i Monti Lessini nel Veronese, oltre alla zona del fiume Sile a Roncade (Treviso). Le ultime ore hanno visto un’intensa attività di monitoraggio soprattutto nel Delta del Po, dove le aree golenali sono state interdette al transito. In provincia di Vicenza numerose strade provinciali sono state chiuse o limitate a senso unico alternato per garantire la sicurezza dei cittadini.

Allerta gialla estesa al Nord Italia

Per Venezia è stata emessa un’avviso di criticità con allerta gialla per i rischi idrogeologico e idraulico legati ai temporali previsti per oggi e domani. Questo provvedimento riflette l’instabilità atmosferica che caratterizza queste giornate con precipitazioni irregolari che potrebbero portare a rovesci e temporali improvvisi.

allerta rossa pioggia italia
Le immagini dell’allerta pioggia in Veneto dello scorso anno (Foto Ansa) notizie.com

Anche l’Emilia-Romagna ha subito gli effetti dell’ondata di maltempo con allagamenti, smottamenti e problemi alla viabilità che hanno interessato diversi comuni da Piacenza a Bologna. Per oggi è prevista un’allerta gialla su tutta la regione dovuta alla possibilità di temporali intensi che potrebbero aggravare ulteriormente la situazione.

In particolare nella provincia di Piacenza si sono verificati allagamenti dovuti alle difficoltà nello smaltimento delle acque nei sistemi di scolo e fognature. Nonostante ciò, alcuni torrenti come il Riccò, lo Scodogna e il Rio San Michele sono rientrati nei loro alvei senza causare ulteriori criticità.

L’allarme non riguarda solo il Veneto o l’Emilia-Romagna ma si estende a gran parte del Nord Italia dove è stata dichiarata l’allerta gialla per rischio temporali. Questa ordinaria criticità coinvolge diverse zone della Lombardia come le Prealpi Varesine ed orientali, l’Appennino pavese fino ai Laghi maggiori; così come ampie aree dell’Emilia Romagna tra cui la costa ferrarese e le colline bolognesi.

Anche il Piemonte viene messo sotto ‘warning’, soprattutto nelle pianure Torinese e Cuneese oltre alle colline circostanti. La vastità dell’allarme meteo dimostra quanto sia importante mantenere alta l’attenzione su tutto il territorio nazionale per prevenire eventuali danneggiamenti o disagi causati dalle avverse condizioni meteorologiche.

E mentre si spera in un miglioramento delle condizioni atmosferiche verso sera, resta fondamentale seguire gli aggiornamenti della Protezione Civile ed adottare tutte le precauzioni necessarie per affrontare questa fase critica caratterizzata da instabilità meteo su gran parte dell’Italia settentrionale.

Impostazioni privacy