Morte Raisi, Petrucciano (Geopolitica.info): “Ecco cosa potrebbe succedere in Iran”

Francesco Petrucciano, esperto d’area e di diritto islamico di Geopolitica.info, ai nostri microfoni: “La morte di Raisi muterà l’assetto istituzionale”.

L’Iran piange Ebrahim Raisi. Il presidente era a bordo dell’elicottero che si è schiantato in una regione montuosa a 60 km da Teheran nel pomeriggio di ieri, domenica 19 maggio. Le ricerche del numero uno iraniano sono andate avanti per tutta la notte e solo questa mattina è stata confermata la morte del presidente e del ministro degli Esteri.

Esclusiva Petrucciano morte Raisi
Il presidente iraniano Raisi morto in un incidente aereo – Notizie.com – © Ansa

La scomparsa di Raisi lascia un vuoto incolmabile nel mondo politico iraniano e potrebbe aprire a scenari mai presi in considerazione fino ad ora. Noi di questo ne abbiamo parlato in esclusiva con Francesco Petrucciano, esperto d’area e di diritto islamico di Geopolitica.info.

Petrucciano: “Ecco perché la morte è stata confermata solo questa mattina”

Esclusiva Petrucciano morte Raisi
I resti dell’aereo di Raisi dopo lo schianto – Notizie.com – © Ansa

Francesco Petrucciano, quali scenari possono aprirsi in Iran dopo la morte del presidente?

Molto negativi. Prevedo un periodo destabilizzante perché ci troviamo di fronte alla perdita di due figure importanti come il presidente e il ministro degli Esteri. Bisogna anche dire che le vere scelte vengono fatte dal gabinetto della Guida Suprema e, quindi, dal punto di vista della politica estera non cambierà nulla. Muterà tantissimo, invece, l’assetto istituzionale. Adesso al potere troviamo i Pasdaran e potrebbero essere proprio loro a prendere in mano il Paese. Sono due i modi possibili: attraverso l’elezione di un presidente vicino a loro oppure con una nomina del successore di Raisi senza passare dal voto. E subito dopo la morte della Guida Suprema si potrebbe avere un assetto con loro al potere”.

In queste ore sulla morte di Raisi sono state fatte diverse ipotesi. E’ stato un incidente oppure dietro c’è altro?

Non posso dare una risposta certa. Di certo ci sono fonti che dicono come Raisi è morto da ieri. Comunque, qualora fosse stato un attentato, questo potrebbe essere stato fatto da persone interne al Paese e non per forza esterne“.

L’annuncio è stato dato solo questa mattina dopo una giornata di ieri ricca di conferme e smentite. Come mai?

Gli organi di informazione che sono vicini alla Guida Suprema hanno aspettato ore prima di dare la notizia. Ovviamente bisogna tenere in conto una cosa: se la morte del presidente Raisi veniva annunciata durante la notte, il rischio era quello di dover fare i conti con reazioni non facile da gestire. E’ possibile che il ritardo sia dovuto a questo e non alle ricerche. Ma non abbiamo certezze“.

Dobbiamo aspettarci una risposta da parte dell’Iran a prescindere se si sia trattato di un incidente oppure no?

Da parte degli iraniani non c’è la volontà di entrare in guerra. Una eventuale loro reazione è legata al rischio di un imminente attacco proprio contro Teheran“.

Impostazioni privacy