Turismo balneare: Campione (Fdi), “in arrivo 780 mln, risorse anche per stabilimenti”

Fratelli d’Italia annuncia l’arrivo di 780 milioni di euro destinati alle imprese. A beneficiarne anche gli stabilimenti balneari. 

Il turismo italiano si appresta a ricevere un significativo impulso economico grazie all’annuncio fatto dalla senatrice di Fratelli d’Italia, Susanna Campione. Durante la 74ª assemblea di Federalberghi a Viareggio, è stato reso noto che il governo ha stanziato 780 milioni di euro destinati alle piccole e medie imprese del settore. Queste risorse sono finalizzate a migliorare la qualità dei servizi offerti nell’ospitalità, un settore chiave per l’economia nazionale.

fondi stabilimenti balneari
Fondi per le imprese, anche per gli stabilimenti balneari – notizie.com

Il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, ha annunciato che dal 1° al 31 luglio 2024 sarà possibile accedere al Fondo rotativo imprese per il sostegno alle imprese e agli investimenti di sviluppo nel turismo (Fri-Tur). Questa iniziativa fa parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ed è specificamente progettata per facilitare l’accesso al credito e sostenere gli investimenti delle PMI turistiche. Con finanziamenti che variano da mezzo milione a dieci milioni di euro, si mira a stimolare lo sviluppo e l’innovazione nel comparto.

I beneficiari

L’annuncio effettuato a Viareggio non è casuale ma simbolico. La città toscana rappresenta un vero gioiello della costa italiana, esemplificando le potenzialità dell’offerta turistica nazionale in termini di bellezze naturali, servizi eccellenti, arte e gastronomia. La scelta di Viareggio come luogo dell’annuncio sottolinea l’intento del governo di valorizzare le aree con forte vocazione turistica come la Versilia, promuovendo allo stesso tempo una distribuzione capillare delle risorse su tutto il territorio nazionale.

fondi turismo beneficiari
Fondi per il turismo, anche gli agriturismi possono beneficiarne – notizie.com

Le risorse messe a disposizione dal Fri-Tur sono destinate ad una vasta gamma di beneficiari all’interno del settore turistico. Oltre alle tradizionali strutture ricettive come hotel e agriturismi, il fondo prevede sostegni anche per stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici e parchi tematici. L’inclusione dei diversificati attori del comparto dimostra la volontà del governo di rafforzare tutti gli aspetti dell’offerta turistica italiana.

L’iniezione economica prevista dal Fri-Tur rappresenta una grande opportunità per il settore turistico italiano. Le parole della senatrice Campione evidenziano come queste risorse possano essere decisive nel consentire all’Italia non solo di consolidarsi ulteriormente come destinazione d’eccellenza sul panorama internazionale ma anche di innovarsi attraverso lo sviluppo sostenibile delle sue infrastrutture ricettive e dei servizi correlati al turismo.

Questo importante finanziamento segna un passaggio cruciale verso la ripresa economica post-pandemica del settore turistico italiano. Con strategie mirate ed inclusività nei confronti dei vari operatori del campo, l’Italia si appresta ad affrontare una nuova fase della sua storia turistica con ottimismo ed energia rinnovata.

Impostazioni privacy