Finale Coppa Italia, Jacobelli: “Scamacca assenza pesante. Sulla Juventus…”

Xavier Jacobelli, editorialista di ‘Tuttosport’, in esclusiva ai nostri microfoni: “L’Atalanta arriva meglio a questa sfida, ma la Juventus ha una grande occasione”.

Manca sempre meno alla finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juventus. Ai nostri microfoni in esclusiva è intervenuto Xavier Jacobelli, editorialista di Tuttosport, per fare il punto sulla sfida dell’Olimpico.

Esclusiva Jacobelli Finale Coppa Italia
Xavier Jacobelli, editorialista di ‘Tuttosport’, in esclusiva ai nostri microfoni – Notizie.com – © Lapresse

Direttore Jacobelli, Atalanta e Juventus arrivano da due momenti differenti. Che finale dobbiamo aspettarci?

Credo che assisteremo ad una partita equilibrata. E’ vero che i pronostici danno l’Atalanta come favorita, ma la Juventus ha la possibilità di dare senso ad una stagione fortemente deludente. La Dea sotto l’aspetto del gioco sta meglio. Bisogna, però, dire che è alla quinta partita in tredici giorni“.

Nell’Atalanta mancherà Scamacca per squalifica. Quanto peserà questa assenza?

Peserà sicuramente. Nell’ultimo mese Scamacca ha dimostrato tutto il suo talento. Le parole di Spalletti sono molto significative preannunciando di fatto che sarà convocato agli Europei. Però Gasperini ha tante alternative. Il tridente formato da Lookman, Koopmeiners e de Ketelaere è una garanzia“.

Due finali in una settimana per la Dea. Quanto conta vincere stasera anche in ottica Dublino?

Darebbe sicuramente maggiore entusiasmo. Si tratterebbe della prima Coppa Italia da quel 2 giugno 1963, ma anche il coronamento di otto anni gasperiniani che non hanno precedenti nella storia dell’Atalanta. Questo è davvero un maggio senza precedenti. La Dea è in lizza su tutti e tre i fronti“.

Jacobelli: “Destino di Allegri segnato. Gasperini ha sul tavolo il rinnovo fino al 2026”

Esclusiva Jacobelli Finale Coppa Italia
Per Gasperini e Allegri due situazioni diverse – Notizie.com – © Lapresse

Questione panchine. Il destino di Allegri è ormai segnato. Una vittoria dell’Atalanta potrebbe portare Gasperini a valutare l’addio?

Sono situazioni diverse. Gasperini ha sul tavolo una proposta di prolungamento fino al 2026. Inoltre, è evidente che qualsiasi decisione sarà presa dopo il 2 giugno. Per quanto riguarda Allegri, invece, il futuro è deciso a prescindere da questa sera. E’ chiaro il fatto che la Juventus ha bisogno di cambiare in panchina“.

Con la vittoria può cambiare il giudizio sulla stagione della Juventus?

Se dovesse vincere si potrebbe parlare di stagione deludente. In caso di sconfitta, il bilancio sarebbe negativo. Ma secondo me si commette un errore se si pensa che Allegri debba continuare ad essere il parafulmine. Le responsabilità devono essere divise tra società, allenatori e calciatori. Molti giocatori hanno deluso e questa sera hanno l’occasione di riscattare in parte l’annata“.

Impostazioni privacy