A Modena si gioca: torna ‘Play’e festeggia i 50 anni di D&D

Notizia da non perdere per gli appassionati di giochi: a Modena torna Play, il festival internazionale del Gioco

Manca poco più di un mese all’inizio di Play – Festival del Gioco, l’evento che trasforma Modena nel punto di riferimento internazionale per gli appassionati dei giochi da tavolo, di ruolo, miniature e carte collezionabili.

A Modena si gioca: torna 'Play'
Ragazzi giocano al Play di Modena -Ansa- Notizie.com

Dal 17 al 19 maggio a ModenaFiere si terrà un’edizione speciale dedicata ai 50 anni del leggendario Dungeons & Dragons. Con oltre 28mila metri quadrati distribuiti in cinque padiglioni, circa 200 espositori e un centinaio di ospiti tra cui star internazionali del settore, l’evento promette una full immersion nel mondo ludico.

Play: a Modena la Rinascita dei Giochi da Tavolo

In un’era dominata dalla tecnologia digitale, i giochi analogici stanno vivendo una nuova primavera. Secondo le ricerche più recenti, il mercato dei board game è in costante crescita con previsioni che superano i 42 miliardi di dollari entro il 2032.

'Play' festeggia D&D
Lifestyle Play Festival del gioco -Ansa- Notizie.com

Questo interesse rinnovato verso i giochi da tavolo testimonia la ricerca delle persone per forme di intrattenimento che offrano interazioni autentiche e coinvolgenti al di fuori degli schermi.

Il festival quest’anno celebra il cinquantesimo anniversario della nascita del gioco che ha definito il genere dei giochi di ruolo: Dungeons & Dragons. Pubblicato per la prima volta nel 1974, D&D ha segnato generazioni intere con le sue epiche avventure fantasy. Tra gli ospiti d’onore figura David ‘Zeb’ Cook, figura emblematica nella storia dei Gdr e autore della prima edizione della “Blue box” del gioco.

Una delle novità più attese è l’introduzione del “grande multitavolo multiepoca”, una modalità sperimentale dove diverse versioni storiche del gioco saranno giocate contemporaneamente nella stessa ambientazione fantasy. Questa innovativa esperienza permetterà ai partecipanti di vedere come le azioni compiute in passato possano influenzare direttamente lo sviluppo futuro delle avventure.

Festival del gioco 2024: verrà disegnata una mappa esclusiva

Francesca Baerald, artista e cartografa modenese nota per le sue collaborazioni con grandi nomi dell’industria ludica e videoludica mondiale, disegnerà una mappa esclusiva per questa edizione del festival. La mappa sarà arricchita da numerosi ‘easter egg’, invitando i visitatori a un’avventura alla scoperta dei segreti nascosti tra le sue pieghe.

Tra gli ospiti più attesi figura Xavier Georges, celebre game designer belga premiato durante l’edizione precedente con il “Goblin Magnifico” grazie al suo ultimo successo Carnegie. La presenza dell’autore conferma l’impegno dell’organizzazione nell’accogliere personalità influenti nel panorama ludico internazionale.

Il Festival del Gioco si conferma come uno degli eventi imperdibili per tutti coloro che amano immergersi nelle infinite possibilità offerte dai giochi da tavola e non solo. Una celebrazione della creatività umana attraverso la narrazione ludica capace non solo d’intrattenere ma anche d’unire persone provenienti da ogni angolo del globo sotto la bandiera comune dell’avventura e della fantasia.

Impostazioni privacy