Giro d’Italia 2024, Kooij beffa Milan a Napoli. Pogacar ancora protagonista, paura per Thomas

E’ stata una nona tappa del Giro d’Italia con un finale emozionante. A Napoli vittoria per Kooij. Secondo Milan. Pogacar sempre protagonista.

Primo sigillo di Olav Kooij a questo Giro d’Italia 2024. Il corridore della Visma ha ha preceduto sul traguardo di Napoli il nostro Jonathan Milan. Terzo posto per Molano, che nel finale ha avuto l’aiuto della Maglia Rosa Tadej Pogacar. Lo sloveno ha provato a ricambiare il lavoro del compagno di squadra nei giorni precedenti, ma alla fine si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. In chiave italiana da sottolineare la quarta posizione di Dainese, l’ottava di Vendrame e la nona di Ballerini.

Nona tappa Giro d'Italia
La gioia di Kooij sul traguardo di Napoli – Notizie.com – © Lapresse

E’ stata una frazione secondo le aspettative della vigilia. Prima parte abbastanza tranquilla con solo Maestri e Pietrobon in fuga. La tappa si è accesa sulla salita di Monte Procida. Qui è stata l’Alpecin a fare il ritmo duro con Merlier che ha alzato bandiera bianca. Discesa e nuovo strappo. A rompere gli indugi in questo caso è stato Alaphilippe seguito da altri sei ciclisti. Molto attivo il due volte campione del mondo, che ha mollato solamente ai -8 dal traguardo quando Narvaez è uscito dal gruppo per provare a piazzare il secondo successo a questo Giro. Un tentativo svanito in vista della linea d’arrivo di Napoli dove a vincere è stato Kooij davanti a Milan e Molano. Nessun problema per Pogacar, che conserva la Maglia Rosa. Momenti di paura per Thomas a causa di una caduta intorno ai -50. Il gallese, comunque, è riuscito a rientrare senza particolari problemi.

Le classifiche

Nona tappa Giro d'Italia
Pogacar sempre in Maglia Rosa – Notizie.com – © Lapresse

Nessun cambiamento in classifica generale. Tadej Pogacar è sempre leader con 2’40” su Daniel Martinez e 2’58” su Geraint Thomas. Il migliore degli italiani è Antonio Tiberi, sesto a 4’23”. In top ten anche Lorenzo Fortunato, settimo a 5’15”.

Le altre classifiche: Maglia Ciclamino (classifica a punti): Jonathan Milan; Maglia Azzurra (miglior scalatore): Tadej Pogacar; Maglia Bianca (miglior giovane): Cian Uijtdebroeks.

La decima tappa

Nona tappa Giro d'Italia
La decima tappa del Giro d’Italia – Notizie.com – foto comunicato stampa

Dopo il giorno di riposo, si riparte subito forte al Giro d’Italia. La decima tappa ha in programma 142 km da Pompei a Cusano Mutri. Frazione con inizio pianeggiante e una seconda parte molto impegnativa. Si parte con la salita di Camposauro (6 km al 7,8% e tratti al 13%) e si conclude con l’ascesa di Bocca della Selva. Oltre 20 km con pendenze medie del 4,6% e tratti che  raggiungono il 10%, Da sottolineare un finale molto impegnativo visto che si sta sempre intorno al 7%.

Una tappa che sembra essere la grande occasione per le fughe. Ma molto, come spiegato in altre occasioni, dipenderà da Pogacar. La squadra dello sloveno potrebbe decidere di tenere la corsa chiusa per consentire alla Maglia Rosa di conquistare il suo quarto successo. Essendo anche il giorno dopo il riposo occhio anche alla lotta per il podio. In questi casi non sono da escludere crisi da parte dei big e, quindi, non ci resta che aspettare martedì per capire cosa succederà sulle strade campane.

Impostazioni privacy