Napoli, Cerchione: “Piedi per terra. Futuro? La società ha una parola in più con un altro tecnico…”

Un Napoli convincente quello che si è visto sul campo del Sassuolo. A Reggio Emilia non c’è mai stata partita per gli azzurri di mister Calzona che hanno sì conquistato il bottino pieno, ma addirittura realizzato ben sei reti. Una vittoria in trasferta che mancava da ben tre mesi. A tratti i tifosi hanno visto delle ottime cose in campo.

Intervento sul Napoli vittorioso in casa del Sassuolo
Il giornalista Luca Cerchione, in esclusiva, ai microfoni di ‘Notizie.com’

Chi, però, vuole invitare tutti alla calma e con i piedi saldamente per terra è Luca Cerchione. La nostra redazione ha avuto il piacere di fare una chiacchierata con il giornalista e direttore di ‘1Station Radio‘. Cerchione si è soffermato sulla vittoria di ieri sera, sulle prossime partite che attenderà il Napoli e soprattutto sul futuro della società azzurra.

Napoli, Cerchione rivela: “Il Napoli ha una parola in più con Italiano”

Napoli straripante quello che si è visto a Reggio Emilia, si iniziano a vedere i primi frutti di Calzona oppure si deve rimanere con i piedi per terra?

–  “Napoli straripante, è vero, ma bisogna rimanere con i piedi ben saldi a terra. Una rondine non fa primavera e, ad oggi, abbiamo assistito a molte più partite deludenti che rinfrancanti come quella di ieri. Al terzo allenatore stagionale faccio fatica a parlare di “mano di Calzona”, ma conosco il mister e so che le sue metodologie di lavoro sono state accolte positivamente dallo spogliatoio“.

Intervento sul Napoli vittorioso in casa del Sassuolo
Luca Cerchione, direttore di ‘1 Station Radio’ ai microfoni di Notizie.com

 Calzona può essere l’uomo giusto per la prossima stagione?

-“Potrebbe esserlo, ma la vera domanda è inversa: il Napoli sarebbe la scelta ideale per Calzona? Ha un europeo – conquistato – da giocarsi, non so quanto possa essere percorribile la strada che lo porti a sedersi sulla panchina azzurra anche nella prossima stagione“.

Se non dovesse essere confermato mister Calzona quale profilo andrebbe bene per gli azzurri?

-“So per certo, fin dai tempi di Garcia, che il Napoli ha più di una parola con Vincenzo Italiano. Durante le final four di Supercoppa Italiana c’è stato anche un pranzo tra Aurelio De Laurentiis e Joe Barone per parlare proprio del tecnico, verso il quale la Viola vanta una opzione di rinnovo unilaterale. La chiave potrebbe essere Sarri che, negli ultimi giorni, ha avuto contatti con la Fiorentina“.

Prima Garcia, poi Mazzarri ed adesso Calzona: qual è il problema del Napoli di quest’anno?

-“Il problema è stato creato dalle scelte superficiali fatte dal presidente De Laurentiis. Giuntoli, Spalletti e Kim Min Jae non si sostituiscono facilmente, figuriamoci a cuor leggere come ha fatto il Napoli nella scorsa estate. Inoltre, Natan e Lindstrom vantano più panchine che partite da titolari, mentre Cajuste si è dimostrato non all’altezza della situazione. Anche il calciomercato estivo, dunque, è stato totalmente sbagliato. Ai primi due menzionati, però, va dato del tempo, perché credo possano dare più di quanto abbiano fatto fino ad ora“.

Domenica sera arriva la Juventus, in caso di ulteriore successo si può davvero credere ad un posto in Europa?

-“Fino a quando la matematica non condannerà, bisognerà sempre crederci. Certo, oggi sembra impossibile raggiungere un piazzamento nell’Europa più nobile, ma proprio per questo motivo i ragazzi sono chiamati a dare il 100% senza badare alla classifica. A fine stagione si tireranno le somme“.

Al ritorno in Champions sarà dura con il Barcellona, te la senti di dare un pronostico?

-“Mio malgrado, non sono un indovino! Credo altresì che i pronostici siano validi fino al fischio d’inizio: da quel momento in poi c’è una gara da giocare e tutto può accadere. Anche qualificarsi ai quarti a discapito dei campioni Blaugrana…“.

Impostazioni privacy