Scontri Pisa, Manzi (Pd) a Notizie.com: “Piantedosi venga anche in Aula a chiarire cosa è accaduto”

“Riteniamo importante che anche la premier dica cosa pensa. In queste ore abbiamo assistito alle dichiarazioni di Fratelli d’Italia ma non alle sue”.

A parlare ai microfoni di Notizie.com è la deputata del Pd Irene Manzi, dopo le polemiche sulla gestione dell’ordine pubblico alla manifestazione studentesca pro-Palestina a Pisa di venerdì.

Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, dopo la riunione di questa mattina al Viminale con i sindacati, dovrebbe tenere un’informativa in Consiglio dei ministri nel pomeriggio sullo stesso argomento. Il Pd chiede al capo del Viminale di riferire anche in Aula: “Crediamo che quanto avvenuto a Pisa e Firenze sia grave e preoccupante. Le immagini delle scorse ore hanno angosciato tutti: sono atti di violenza ingiustificati e incomprensibili nel contesto che emerge dai video. Riteniamo importante che il ministro Piantedosi riferisca in Aula su cosa è accaduto e quali sono state le indicazioni date alle forze dell’ordine per contenere e gestire l’ordine pubblico”. 

Scontri Pisa, Manzi (Pd) a Notizie.com: "Piantedosi venga anche in Aula a chiarire cosa è accaduto"
Scontri Pisa, Manzi (Pd) a Notizie.com: “Piantedosi venga anche in Aula a chiarire cosa è accaduto” (Ansa Foto) – notizie.com

Ma non solo. I Dem chiedono anche a Meloni di intervenire: “Abbiamo assistito a dichiarazioni in generale di Fratelli d’Italia, ma vogliamo sapere cosa pensa la presidente del Consiglio di quanto avvenuto in quel vicolo a Pisa”.

Onorevole Manzi, la sensazione è che non si tratti solo di Pisa e Firenze. Si sono verificati anche altri episodi al limite nelle piazze. Cosa ne pensa?
Sono momenti di scontro politico abbastanza acceso ed eventi internazionali come il Medio Oriente che ovviamente alzano il livello dello scontro. Proprio la scorsa settimana abbiamo rivolto a Piantedosi un question time per capire cosa stesse accadendo nelle piazze. Non siamo stati buoni e facili profeti, purtroppo: nessuno si augura che si verifichino scontri”.

In questi giorni si è parlato di “demonizzazione” delle forze dell’ordine. Oggi il ministro Piantedosi ha spiegato che si tratta di casi isolati in corso di valutazione.
Non punto a demonizzare le forze dell’ordine, però penso che sia necessaria un’azione di forte consapevolezza rispetto a quello a cui si è assistito a Pisa, ma anche pochi giorni prima a Milano, con l’identificazione dei cittadini che andavano a ricordare la scomparsa di Navalny. Penso che questi episodi non vadano sottovalutati. Sento di dover ricavare un monito dalle parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: è necessario fare molta attenzione a quello che sta avvenendo, non sottovalutarlo e non dare per scontato che la libertà di manifestazione deve essere garantita innanzitutto dalle forze dell’ordine, perché si tratta di un principio e diritto fondamentale che la Costituzione garantisce ai cittadini”.

Impostazioni privacy