Cortei, Malan non ha dubbi: “Se polizia viene pressata deve caricare”

Nel corso di una intervista che ha rilasciato al quotidiano “La Verità” è intervenuto l’esponente di Fratelli d’Italia, Lucio Malan

In questi ultimi giorni si sono aperte tantissime polemiche in merito a quello che è successo nei cortei di Pisa e Firenze. Soprattutto nella prima città toscana dove un centinaio di studenti, scesi in piazza per ribadire il loro sostegno alla Palestina, sono stati caricati dalla polizia. Filmati che hanno fatto inevitabilmente il giro della rete ed hanno creato moltissime critiche, soprattutto da parte di numerosi partiti del centrosinistra e non solo.

Intervista a 'La Verità'
Lucio Malan (Ansa Foto) Notizie.com

Chi ha voluto commentare questi episodi è il capogruppo di Fratelli d’Italia al Senato, Lucio Malan. Quest’ultimo ne ha parlato nel corso di una intervista che ha rilasciato al quotidiano “La Verità“. Per il politico non ci sono dubbi: se la polizia, durante una manifestazione, viene pressata, deve necessariamente reagire e caricare. Non ha mai messo in discussione il diritto di manifestare da parte della popolazione, a patto che le regole vengano rispettate.

Appoggia le dichiarazioni di Sergio Mattarella che, in qualche modo, ha voluto denunciare quanto accaduto: “Ha ragione, non è mai una bella cosa l’utilizzo della forza contro i manifestanti, e non possiamo escludere in assoluto qualche eccesso da parte delle forze dell’ordine. L’ideale sarebbe che le manifestazioni avvenissero senza assalti ai poliziotti o incendi ai negozi, in modo che non vi sia bisogno di cariche”.

Cortei, Malan risponde alla sinistra: “Pretendono le nostre scuse…”

Sulle critiche arrivate da parte dell’opposizione e dalla sinistra ha precisato che i loro giudizi vengono lanciati a seconda della data del calendario. “Se i poliziotti usano la forza quando governano loro, è tutto perfetto. Nel gennaio 2022 si usò il manganello contro gli studenti che protestavano contro l’alternanza scuola-lavoro, dopo la morte di uno stagista: ma nessuno si stracciò le vesti”.

Intervista a 'La Verità'
Lucio Malan (Ansa Foto) Notizie.com

Successivamente ha fatto un altro tempo quando vennero aperti gli idranti contro i no vax. Per Malan, in quella occasione, nessuno disse nulla visto che per lui la sensibilità democratica, all’epica, era anestetizzata. Non sono mancate le risposte alle critiche da parte dell’opposizione: “Pretendono le scuse per aver vinto le elezioni. Si credono legittimi detentori del potere“.

Smentisce le voci sul fatto che nessun governo di centrodestra abbia mai tentato di impedire o di ostacolare qualsiasi tipo di manifestazione. Anzi, ci ha tenuto a ribadire che ci sono stati moltissimi episodi di manifestazioni di centrodestra boicottate e che non sono stati mai condannati. Ha citato qualche esempio come le fotografie insanguinate dei ministri a Milano.

Impostazioni privacy