Gussoni (IlMeteo.it): “Previsto un nuovo peggioramento. Ecco quando”

Mattia Gussoni, meteorologo de IlMeteo.it, in esclusiva ai nostri microfoni: “Nei prossimi giorni il ritorno del maltempo. Ecco le zone maggiormente colpite”.

L’Italia si prepara ad affrontare una nuova breve ma intensa fase di maltempo. Il peggioramento è atteso nei prossimi giorni e si prospetta un weekend assolutamente bagnato. Noi di tutto questo ne abbiamo parlato in esclusiva con Mattia Gussoni, meteorologo de IlMeteo.it.

Esclusiva Gussoni maltempo
Il maltempo è pronto ad arrivare in Italia – Notizie.com – © Ansa

Mattia Gussoni, le previsioni svelano un peggioramento nei prossimi giorni. Cosa dobbiamo aspettarci?

Fino a mercoledì succederà ben poco. Tra giovedì e venerdì entreremo in una fase di maltempo ben più organizzata. Si verranno a creare le condizioni per la formazione di un vero e proprio ciclone. Pioggia al Nord con nevicate intense sulle Alpi fino a 800 metri da subito e poi tra sabato e domenica il maltempo si sposterà al sud con possibili locali nubifragi“.

Maltempo che porterà ad un calo delle temperature?

Possiamo dire che ci sarà un ritorno alla normalità del periodo. In questi giorni stiamo assistendo a temperature al di sopra della media e quindi ci sarà un drastico calo e un arrivo a quelle che dovrebbero essere a fine febbraio. Insomma, possiamo parlare di un colpo di coda dell’inverno“.

Gussoni: “Il maltempo durerà fino a domenica”

Esclusiva Gussoni maltempo
Il maltempo durerà fino a domenica – Notizie.com – © Ansa

Quanto durerà questa ondata di maltempo?

Si esaurirà nel corso del weekend. Ma, stando a quanto emerge dalle ultime tendenze, anche nei primi giorni di marzo dovremmo avere a che fare con frequenti fasi instabili“.

Prima abbiamo parlato di un calo di temperature. E’ previsto anche un ritorno della neve?

Al momento non sono previste nevicate a bassa quota“.

Cosa ci dicono, invece, le tendenze per la primavera?

E’ ancora presto. Nella prima decade possibile una fase instabile, poi le temperature potrebbero ritornare al di sopra la media stagionale“.

Impostazioni privacy