Crollo Firenze, bilancio si aggrava: recuperato un altro corpo

Crollo di Firenze, il bilancio si aggrava sempre di più: recuperato un altro corpo senza vita 

Purtroppo da Firenze continuano ad arrivare pessime notizie in merito al crollo del cantiere di un supermercato. Il bilancio delle vittime è aumentato: negli ultimi minuti, infatti, i vigili del fuoco hanno comunicato di aver recuperato la quarta vittima. E’ la quarta di questa tragedia. Si tratta, anche lui, di un operaio che è rimasto schiacciato dalla lastra di cemento. Non c’è stato assolutamente nulla da fare. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali pare che i vigili del fuoco abbiano lavorato tutta la notte per scavare sotto le macerie.

Il bilancio delle vittime sale a 4
Recuperato un altro corpo (Ansa Foto) Notizie.com

Fino a questo momento, dunque, ci sarebbe solamente un operaio che risulta ufficialmente disperso e di cui non si hanno notizie. Ricordiamo che l’incidente è stato causato dal cedimento di una trave che ha provocato un crollo a catena dai solai. Le persone rimaste coinvolte, sin dal primo momento, erano otto. Continuano, quindi, le operazioni da parte dei vigili del fuoco per trovare l’ultimo operaio.

Crollo Firenze, i morti salgono a 4: ancora un disperso

Tra le persone che hanno perso la vita anche un operaio italiano: si trattava di Luigi Coclite, anni 60. Di origine nordafricana, invece, le altre vittime. I tre feriti, invece, sono tutti della Romania. Nella città di Firenze è stato proclamato il lutto cittadino, nella giornata di oggi, con un minuto di silenzio partire dalle ore 15. Subito dopo il terrificante incidente la Procura ha deciso di aprire un fascicolo. Fino a questo momento, però, nella lista non risultano persone ufficialmente indagate per crollo colposo e omicidio colposo plurimo.

Il bilancio delle vittime sale a 4
Recuperato un altro corpo (Ansa Foto) Notizie.com

La cosa certa è che l’intero cantiere è finito sotto sequestro. Anche la Cgil e la Uil, dopo aver appreso la terribile notizia, sono passate all’azione. Tanto da dichiarare, con un comunicato ufficiale, uno sciopero di due ore a livello nazionale per mercoledì 21 febbraio. In merito a questa terribile tragedia sono arrivate anche le parole del segretario generale della Cgil, Maurizio Landini: “Ciò che è successo a Firenze è un qualcosa di inaccettabile che si ripete dentro la logica del subappalto e degli appalti al massimo ribasso, che deve essere contrastata a livello nazionale“.

Negli ultimi minuti è stata effettuata un’altra scoperta: l’azienda committente e la ditta appaltatrice del crollo nel capoluogo toscano sono gli stessi in merito ad un altro incidente che si verificò nel nostro Paese. Precisamente in quel di Genova dove ci fu un incidente in un altro supermercato del gruppo lombardo della Gdo, precisamente nella zona di San Benigno il 10 febbraio dello scorso anno. In quella occasione tre operai rimasero feriti dopo che la rampa del parcheggio era ceduta.

Impostazioni privacy