Povia boccia la prima serata del Festival: “Sanremo deve essere una novità, non uniformità”

Povia in esclusiva ai nostri microfoni sulla prima serata del Festival: “La fotocopia degli ultimi quattro. Non sprecherei mai una canzone normale”.

E’ stata una prima serata del Festival di Sanremo premiata dagli ascolti. I dati parlano di uno share del 65,1%, cioè oltre 10 milioni di spettatori. Numeri che battono quelli registrati nella scorsa edizione. Inoltre, è il risultato più alto dal 1995, quando il trio composto da Pippo Baudo, Anna Falchi e Claudia Koll raggiunse il 65,15%.

Povia esclusiva prima serata Festival Sanremo
Povia in esclusiva ai nostri microfoni – Notizie.com – © Ansa

Il picco d’ascolto per quanto riguarda i telespettatori è stato raggiunto intorno alle 22:10 con oltre 16 milioni di persone attaccate al televisore per guardare il Festival. Per quanto riguarda lo share, poco dopo la mezzanotte il Festival è arrivato anche al 70,1%. Prima serata del Festival che la nostra redazione ha commentato in esclusiva con Povia, che all’Ariston ha trionfato nel 2006 con Vorrei avere il becco.

Povia: “Ecco cosa penso della prima serata del Festival”

Povia esclusiva prima serata Festival Sanremo
Il pensiero di Povia sulla prima serata del Festival – Notizie.com – © Ansa

Povia ai nostri microfoni conferma di non essere stato molto soddisfatto della prima serata: “La fotocopia degli ultimi 4. Il rispetto per quel parco mi porta a pensare che non sprecherei mai un Festiva con una canzone normale che può uscire in qualsiasi momento dell’anno. Sanremo è novità, non uniformità“.

Il cantante si sofferma anche su altre cose successe in questa prima serata: “I siparietti simpatici di Fiorello o i baci filtrati mi sono arrivati più come una giustificazione di cosa è successo lo scorso anno. Come direbbe Celentano: simpatico, ma scemo. Comunque l’ho guardato fino alle 22:30 come quasi tutti“.

Impostazioni privacy