Rampelli (FdI): “Solo in un modo Roma potrà competere con le grandi capitali”

Fabio Rampelli in un’intervista a ‘Il Messaggero’ rilancia la riforma di Roma Capitale e conferma che si tratta di un passaggio fondamentale.

Il governo è al lavoro sulla riforma Roma Capitale. Si tratta di un provvedimento fondamentale per dare maggiori poteri al Campidoglio. Un passaggio che potrebbe dare vita ad un nuovo scontro tra maggioranza e opposizioni, ma per Rampelli, intercettato dai microfoni de Il Messaggero, è una norma giusta per consentire alla città di poter competere con le altre grandi capitali.

Rampelli intervista Il Messaggero Roma Capitale
Fabio Rampelli sulla riforma Roma Capitale – Notizie.com – © Ansa

L’esponente di Fratelli d’Italia ricorda che Roma “non è una città come le altre e per questo motivo non può avere gli stessi poteri. Avere una capitale locomotiva significa poter sfidare Londra, Parigi e Berlino” e lo si può fare solo se si danno maggiori poteri al Campidoglio.

Roma si prepara ad avere maggiori poteri

Rampelli intervista Il Messaggero Roma Capitale
Il sindaco di Roma pronto ad avere più poteri – Notizie.com – © Ansa

Roma Capitale è una sfida importante per tutti e non solo per il Campidoglio. L’idea del governo è quella di dare al sindaco alcuni poteri che attualmente spettano alla Regione. Si tratta di un qualcosa che ancora deve essere definita e, quindi, non sono escluse modifiche, ma la maggioranza è pronta a non fare un passo su un provvedimento che potrebbe cambiare molto per il nostro Paese.

L’unico potere destinato a restare in mano alla Regione sembra essere quello della sanità. “Su questo pensa che si possa discutere“, conferma Rampelli. Il resto delle decisioni, in caso di approvazione di questa riforma, passerà in mano al Campidoglio. Una svolta sicuramente importante per il nostro Paese.

Rampelli: “I vantaggi di Roma Capitale”

Rampelli intervista Il Messaggero Roma Capitale
Rampelli sui vantaggi della riforma Roma Capitale – Notizie.com – © Ansa

In questa intervista Rampelli si sofferma anche sui vantaggi della riforma Roma Capitale. Quello principale resta sicuramente la possibilità di prendere decisioni in maniera molto più veloce rispetto a quanto si fa attualmente. “Ma c’è anche minore burocrazia, attrazione di investimenti e una gestione più efficiente delle proprie risorse. Mi auguro che ci sia una convergenza tra le diverse forse politiche“, sottolinea l’esponente di Fratelli d’Italia.

Impostazioni privacy