DIRETTA Israele, Tajani: “Favorevoli ad un cessate il fuoco a Gaza”

DIRETTA Israele, tutti gli aggiornamenti in tempo reale in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non, oramai arrivato al giorno numero 112 di conflitto 

112mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

112mo giorno di conflitto in Israele. Segui con noi tutti gli aggiornamenti, in tempo reale, in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non.

DIRETTA Israele, tutte le news in tempo reale

111mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

Posizione Egitto su decisione Aja

L’Egitto, attraverso il suo ministero degli Esteri, ha accolto con favore le decisioni della Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja: “Adesso, però, è arrivato il momento di cessare il fuoco”.

Posizione USA su decisione Aja

Gli Stati Uniti hanno ribadito la loro posizione secondo cui le accuse contro Israele di genocidio a Gaza: “Sono del tutto infondate” fanno sapere dagli USA.

Il parere di Erdogan

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha così commentato la decisione dell’Aja: “La loro è stata una sentenza preziosa”.

Decisione Aja

L’Aja ordina a Tel Aviv di prevenire atti di genocidio in quel di Gaza.

Schlein commenta Mattarella

Questa la nota pubblicata dalla segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein, in merito alle parole del presidente del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Le parole del presidente della Repubblica Mattarella rinsaldano un patrimonio collettivo di memoria e consapevolezza. Un patrimonio che tutti farebbero bene a conservare e proteggere: quando dice che la Shoah e’ stata il male assoluto, un orrore senza paragoni, afferma principi condivisi e verita’ storiche cui nessuno puo’ derogare“.

Parla Mattarella

Queste le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Coloro che hanno sofferto il turpe tentativo di cancellare il proprio popolo dalla terra sanno che non si può negare a un altro popolo il diritto a uno stato”.

Colpiti da cecchini coppia fratelli

Due fratelli che stavano uscendo dall’ospedale al-Amal di Khan Younis sono stati colpiti da cecchini israeliani. Questo è quello che fa sapere l’emittente televisiva “Al-Jazeera”. Uno di loro portava la bandiera bianca.

Nuove proteste a Kerem Shalom

Decine di persone hanno bloccato, per il terzo giorno consecutivo, l’ingresso degli aiuti umanitari al valico israeliano di Kerem Shalom con Gaza.

Evacuazioni a Khan Younis

L’esercito israeliano ha invitato i residenti di diversi quartieri a ovest della città di Khan Younis a evacuare le loro case. Allo stesso tempo ha invitato loro di avvicinarsi nell’area di Al-Mawasi, nel sud della Striscia di Gaza.

Nuova mossa esercito israeliano

L’esercito israeliano continua a premere per lo sgombero della popolazione da alcuni rioni situati a ovest della citta di Khan Yunis.

Parla Gallant

“La pressione degli Usa è di grande importanza negli sforzi per far ritornare gli ostaggi”. Questo è quello che ha ribadito il ministro della difesa Yoav Gallant.

Decisione Aja

Nelle prossime ore verrà presa la decisione ufficiale ed importante da parte dell’Aja in merito alle accuse contro Israele di genocidio.

Intesa su ostaggi?

Si sta per andare verso ad una vera e propria intesa sugli ostaggi tra Israele ed Hamas. Questo è quello che fanno sapere fonti e media locali.

Parla Tajani dall'Israele

Nel corso della conferenza stampa che ha tenuto ieri in quel di Israele è intervenuto il vicepremier e ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani: “Siamo favorevoli a un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza. Siamo favorevoli alla ricerca di un’interruzione del conflitto armato a Gaza“.

Quasi 26mila morti da inizio conflitto

Il ministero della Salute a Gaza, gestito da Hamas, ha riferito che il bilancio è  salito ad almeno 25.900 morti nella Striscia. Nella giornata di ieri, giovedì 25 gennaio, sono state 200 le vittime.

Impostazioni privacy