DIRETTA Israele, Hamas rifiuta tregua di due mesi: scontri violenti a Gaza

DIRETTA Israele, tutti gli aggiornamenti in tempo reale in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non, oramai arrivato al giorno numero 110 di conflitto 

110mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

110mo giorno di conflitto in Israele. Segui con noi tutti gli aggiornamenti, in tempo reale, in merito a quello che si sta verificando nel Paese del Medio Oriente e non.

DIRETTA Israele, tutte le news in tempo reale

108mo giorno conflitto
Guerra Israele (Ansa Foto) Notizie.com

Appello Erdogan

In una intervista rilasciata all’emittente televisiva “Trt” ha parlato il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan. Quest’ultimo si è incontrato con l’omologo iraniano, Ebrahim Raisi. Queste sono state le sue parole: “Gli attacchi israeliani a Gaza devono finire. Gli israeliani devono cessare gli attacchi disumani di Israele a Gaza“.

Nuovi raid israeliani contro Hezbollah

Le forze israeliane (Idf) confermano nuovi raid contro obiettivi di Hezbollah nel sud del Libano.

Preoccupazione Erdogan

“Turchia e Iran sono concentrate sul problema della Palestina”, questo è quello che ha voluto ribadire il numero uno turco, Recep Tayyip Erdogan

Parla Tajani

Direttamente da Beirut è intervenuto il vicepremier e ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani: “Sosteniamo con grande impegno la proposta di allargare la distanza tra Hezbollah e Israele, sosteniamo la proposta statunitense di allontanare il confine di circa 7-8 chilometri per evitare qualsiasi tensione“. Parole che arrivano durante un confronto con i giornalisti presenti.

Attacco in Iraq

Un attacco con un drone armato ha preso di mira una base che ospita le forze degli Stati Uniti d’America nei pressi dell’aeroporto di Erbil, nel nord dell’Iraq.

Parla la Meloni

Queste le parole rilasciate dalla premier, Giorgia Meloni, durante un suo intervento alla Camera di questo pomeriggio: “L’Italia è da sempre per uno Stato palestinese, per questo non condivido la posizione espressa dal primo ministro israeliano sulla materia. Un’intesa non può essere chiesta unilateralmente: il presupposto è il riconoscimento degli interlocutori, di Israele e del diritto degli israeliani a vivere in sicurezza“.

Annuncio Tel Aviv

Da Tel Aviv fanno sapere che non ci sono novità in merito ad un possibile rilascio degli ostaggi da parte di Hamas né per quanto riguarda una ripresa di negoziati.

Proteste a Tel Aviv

Nelle ultime ore un gruppo di manifestanti ha bloccato l’incrocio tra le due arterie di Dizengoff e King George in quel di Tel Aviv. Chiedono, con insistenza, che venga raggiunto quanto prima un accordo con Hamas per riportare a casa gli ostaggi nelle mani di Hamas.

Nota ufficiale Regno Unito

Il Regno Unito non ha preso parte ai raid condotti la notte scorsa dalle forze aeronavali statunitensi contro obiettivi dei ribelli Houthi nello Yemen. Questo è quanto ha dichiarato il “Downing Street”.

Le parole del Papa

Papa Francesco non può che essere preoccupato dalle notizie che arrivano dal Medio Oriente. Nel corso di una udienza generale il Santo Padre ha fatto sapere di essere molto vicino ad Israele e Palestina. Senza dimenticare anche alle vicende che arrivano dall’Ucraina: “Vi imploro tutti a mettere la parola fine alle guerra” fa sapere il Santo Padre.

Le parole di Tajani

Queste sono le parole rilasciate dal vicepremier e ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani: “Atlanta ha già regole che permettono di respingere qualsiasi attacco militare utilizzando le armi e la nuova missione ha regole di ingaggio molto simili. Martedì sarò in Parlamento davanti alle commissioni Esteri e Difesa riunite e io e il collega Crosetto siamo pronti a riferire su qualsiasi cosa“.

La proposta shock di Eliyahu

Il ministro israeliano per gli Affari e il patrimonio di Gerusalemme, Amichai Eliyahu, non cambia la propria idea ed effettua la proposta shock: “Bisogna sganciare l’atomica a Gaza”.

Ministro Esteri spagnolo in Medio Oriente

Il ministro spagnolo degli Esteri, Josè Manuel Albares, ha cominciato un giro in Medio Oriente, che lo porterà in Libano e Iraq. Effettuerà dei colloqui di alto livello con i maggiori vertici dei Paesi in questione.

Combattimenti violenti a Gaza

Nelle ultime ore si stanno tenendo dei violenti combattimenti a Gaza tra l’esercito israeliano e quello di Hamas. Si contano moltissime vittime.

Uccisi 100 militanti Hamas

L’esercito israeliano oggi ha ucciso oltre 100 militanti di Hamas nell’area occidentale di Khan Younis durante intensi combattimenti.

Il rifiuto di Hamas

Secondo quanto riportato da alcune fonti e media locali del Medio Oriente pare che Hamas abbia rifiutato una proposta riguardante una tregua di due mesi.

Impostazioni privacy