Lo sfogo di Arianna Meloni: “Attaccate, attaccate scheletri nell’armadio non ce ne sono…”

La sorella della Premier e dirigente di Fratelli d’Italia nota un clima ostile nei confronti del governo e del partito

Attacchi a non finire, ma anche risposte e repliche. Davanti a tutti c’è Giorgia Meloni alla quale e contro la quale viene detto di tutto e di più, ma subito dietro, e all’interno di Fratelli d’Italia, c’è una classe dirigente importante che cresce e c’è anche la sorella Arianna che non è solo la parente stretta del Presidente del Consiglio, ma una dirigente che nell’ombra lavora da anni all’interno del partito e si è ritagliata uno spazio importante e di rilievo. E l’aria che avverte attorno non è bellissima. E al congresso del partito a Firenze, qualcosa viene fuori e una come Arianna, non è una persona a cui piace fingere: “Pensano di farci saltare il sistema nervoso ma non ci riusciranno“.

La dirigente
Arianna Meloni sorella di Giorgia Meloni (Ansa Notizie.com)

Al congresso sono previsti dibattiti e riflessioni, anche confronti aperti al pubblico, con domande e risposte sempre puntuali e, anche se non cita mai la trasmissione di Rai Tre Report, il riferimento va in quella direzione, anche perché da quella parte arrivano diversi attacchi, anche e soprattutto dal punto di vista personale e famigliare, visto che sono state mandate in onda dei servizi sul padre Franco Meloni, padre di Arianna e Giorgia, mettendolo in relazione col boss Michele Senese, e quest non è una cosa che può passare in secondo piano. “Siamo sotto attacco, tirano fuori parenti e antenati ma non ci riusciranno perché non abbiamo scheletri nell’armadio“, tuona infatti Arianna dal palco.

“Mia sorella Giorgia ci tiene tutti uniti”

L'accusa
La sorella del presidente del Consiglio e dirigente di FdI Arianna Meloni (Ansa Notizie.com)

Arianna Meloni non se la sente di lasciare andare le cose così come sono anzi ci tiene a ribadire tanti concetti: “In un periodo in cui le rinunce sono tante non ti puoi fare neanche una passeggiata in centro con tua sorella”. Ma Fratelli d’Italia va avanti e non intende rallentare anzi rilancia, e pure con una certa veemenza e concretezza nei pensieri e nelle idee, anche per questo Arianna non accetta determinate situazioni che si stanno verificando attorno al partito: “Qualcuno vorrebbe far credere che io sia il segretario del partito nominato da mia sorella ma siamo un grande partito con una grande squadra. Non c’è solo Giorgia Meloni, che è la persona migliore tra di noi e che ci tiene tutti uniti“.

Impostazioni privacy