Il candidato della Lega Solinas amareggiato: “Mi sono sacrificato per il centrodestra”

Il candidato della Lega si è ritirato e spiega le motivazioni della sua scelta, a prescindere da quanto è successo con la magistratura

“Ho fatto un sacrificio”. A nome e per conto del centrodestra. A parlare è Christian Solinas, l’attuale presidente della Sardegna che ha deciso di non candidarsi più alla Regione per il suo secondo mandato. Le polemiche che ci sono state sull’inchiesta che l’ha travolto non c’entrano nulla con la sua decisione, almeno questo è quello che dice lui. “È prevalsa una logica di rapporti di forza un Cencelli muscolare, non la politica“.

Il leader
Il leader della Lega Matteo Salvini (Ansa Notizie.com)

E’ lo stesso Solinas che cerca di spiegare la sua rinuncia alla candidatura alla Regione Sardegna: “Ho deciso di ritirare la mia ricandidatura per favorire la ricomposizione di una formula politica che desse possibilità di continuità a tante azioni avviate in questo quinquennio. Lascio una Sardegna migliore sotto tutti gli indicatori certificati da enti terzi“. L’uomo del Partito d’Azione sardo e candidato della Lega parla alla Stampa e al Cor Sera e dice questo nonostante i sondaggi non è che lo dessero favorito. Tutt’altro. Lui la prende con filosofia e dice: “Hanno inciso l’avvio anticipato della campagna elettorale e il fatto che i partiti che componevano la stessa maggioranza avevano già l’idea di portare avanti un loro candidato. L’unico sondaggio di cui mi fido io sono le elezioni“.

“Se appoggerò Truzzu? E’ l’uomo che corre per il centrodestra, certo che lo sosterrò”

Il candidato
Il Governatore della Sardegna Solinas (Ansa Notizie.com)

Tanti si chiedono se Solinas e i suoi uomini, soprattutto la Lega, sosteranno Paolo Truzzu, l’uomo indicato da Fratelli d’Italia per la Regione Sardegna, la risposta non lascia dubbi: “Una volta fatte le scelte noi abbiamo una disciplina: si va in battaglia per vincere. Io farò campagna elettorale per il Psd’Az e quindi per Truzzu. Il sacrificio della mia persona è stato fatto per scommettere sulla continuità dei punti programmatici“.

Truzzu ha anche detto che correggerà “gli errori di Solinas“, ma lui non ha problemi a rispondere e prosegue nella sua diplomazia: “Ma giovedì FdI, con un comunicato ufficiale, ha giudicato positivamente il mio operato. Credo ci sia qualcosa da rivedere nelle parole di Truzzu“.

Impostazioni privacy