Salernitana, furia Iervolino dopo ko col Napoli: dito puntato contro Rocchi

Il presidente della Salernitana, Danilo Iervolino, fa fatica ad accettare la sconfitta subita ieri pomeriggio contro il Napoli: dito puntato contro Gianluca Rocchi 

Il derby campano, alla fine, è andato al Napoli. Al termine di un match per nulla spettacolare ma che ha garantito tre punti pesantissimi alla squadra allenata da Walter Mazzarri, con una zampata vincente di Rrahmani. La Salernitana, dopo essere andata in vantaggio con un eurogol di Antonio Candreva, torna a Salerno con zero punti e con molta delusione. Non solo, anche rabbia. Una rabbia che arriva soprattutto dal presidente, Danilo Iervolino. Quest’ultimo non ha per nulla digerito alcune decisioni arbitrali da parte del direttore di gara, Livio Marinelli.

Dito puntato contro Gianluca Rocchi
La furia del presidente della Salernitana, Danilo Iervolino (Foto LaPresse) Notizie.com

Più che con il fischietto della sezione Tivoli il numero uno dei granata si è scagliato contro il designatore ufficiale degli arbitri, Gianluca Rocchi. Proprio quest’ultimo, pochi giorni fa, ha “sbottato” annunciando che saranno presi seri provvedimenti nei confronti di dirigenti e club che criticheranno l’operato dei suoi arbitri. Quello che davvero non è passato inosservato, ed allo stesso tempo difficile da digerire per Iervolino, è stato il contatto finale di Demme su Tchaouna che ha fatto andare su tutte le furie l’ambiente granata.

Salernitana, Iervolino su Rocchi: “Errori dannosi, si dimetta”

Queste sono alcune delle parole rilasciate dal presidente granata al termine della sfida persa contro il Napoli: “Vogliamo moratoria e sostituzione totale di questi arbitri. È necessario iniziare dalla testa, chiediamo a gran voce le dimissioni del designatore Gianluca Rocchi. L’atteggiamento degli arbitri è dannoso. E poi, se parli, diventano vendicativi nella partita successiva. La storia ricorderà questi direttori di gara come i peggiori del calcio italiano“.

Dito puntato contro Gianluca Rocchi
Furia Iervolino contro Rocchi (Foto LaPresse) Notizie.com

Oltre al contatto del centrocampista italo-tedesco su Tchaouna, i granata recriminano anche per il rigore concesso alla fine del primo tempo per il fallo di Fazio su Simeone. Oltre a Iervolino anche Antonio Candreva e Walter Sabatini (rispettivamente calciatore e dirigente della Salernitana) hanno manifestato il proprio dissenso con foto polemiche pubblicate sui social.

Episodi che, però, sono stati analizzati dall’ex arbitro Luca Marelli che, su ‘Dazn‘, ha fatto chiaramente capire che il rigore concesso ai partenopei era netto visto che Simeone anticipa nettamente Fazio: Tanto da aggiungere che questo tipo di falli non venivano fischiati anni fa, ma solamente perché non c’era il Var.

Mentre sul gol decisivo del difensore kosovaro fa sapere: “C’è stato uno scontro in area. Dalla dinamica sembrava esserci una irregolarità di Rrahmani stesso, ma in realtà lo scontro con Ochoa è avvenuto col suo compagno Fazio, che poi è rimasto a terra. La rete è regolare. Tchaouna-Demme? Semplice scontro di gioco, non c’è nessuna irregolarità“.

Impostazioni privacy