Covid, situazione fuori controllo: ennesimo allarme dell’Oms

Covid, la situazione è decisamente fuori controllo: ennesimo allarme quello che parte direttamente dall’Oms

Se non si tratta di un allarme allora poco ci manca, fatto sta che il Covid continua ad essere nuovamente uno degli argomenti più chiacchierati di questo ultimo periodo. A lanciare l’ennesimo allarme ci ha pensato direttamente l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il tutto è stato annunciato nel corso della conferenza stampa dell’Oms sul Covid-19 e altre infezioni respiratorie. Le stesse che portano le parole da parte del direttore Epidemic & Pandemic Preparedness and Prevention, Maria Van Kerkhove.

I possibili danni che potrà lasciare nei prossimi anni
Ennesimo allarme dell’Oms sul Covid (Ansa Foto) Notizie.com

Queste sono alcune delle sue dichiarazioni: “La nostra preoccupazione è cosa vedremo tra 5, 10 o 20 anni per coloro che hanno avuto il Covid. Soprattutto in termini di danni cardiaci, polmonari o neurologici. Ancora non lo sappiamo. Nonostante siamo entrati nel quinto anno di pandemia c’è ancora molto che non conosciamo di questo virus. Il virus continua a restare una minaccia per la salute globale e sta causando troppi oneri. Noi possiamo prevenirlo“.

Covid, preoccupazione Oms: “Cosa potrà lasciare nei prossimi anni a chi lo ha avuto?”

Un problema che potrebbe continuare ad evolversi e, di conseguenza, ad estendersi. Questa è la preoccupazione principale. Senza dimenticare le infinite varianti di questo virus e le “versioni” del patogeno. La Van Kerkhove ha continuato dicendo: “Dopo due anni di Omicron abbiamo un virus che continuerà a cambiare mentre lo lasciamo circolare rapidamente. Il numero di decessi si è ridotto drasticamente dal picco di un paio di anni fa, ma abbiamo ancora circa 10mila morti al mese, dati che arrivano da 50 Paesi“.

I possibili danni che potrà lasciare nei prossimi anni
Ennesimo allarme dell’Oms sul Covid (Ansa Foto) Notizie.com

Dati che, in ogni caso, preoccupano e non poco. Sui social network l’esperta in questione ha diramato questo post: “Alla fine dello scorso anno abbiamo superato i 7 milioni di decessi per Covid segnalati all’Oms. Il vero bilancio delle vittime è più alto, con stime che parlano di oltre 3 volte più morti a livello globale“.

Ovviamente il consiglio rivolto ai cittadini sono sempre i soliti: quello di limitare l’esposizione al virus, utilizzare la mascherina e ventilare gli ambienti. Senza dimenticare il sottoporsi a vaccini ed effettuare eventuali richiami. Nel caso in cui un soggetto sia stato contagiato cercare di limitare i contatti con gli altri e prevenire la diffusione. Chiedere assistenza medica ed altro.

In conclusione l’appello ai governi: “Cerchiamo di mantenere la sorveglianza, il sequenziamento e la segnalazione e garantire l’accesso a dispositivi di protezione individuale, test, farmaci e vaccini affidabili“.

Impostazioni privacy